Bologna, 15 nov – Prima li hanno aggrediti e poi li hanno derubati. Un troupe di Striscia la Notizia, il tg satirico delle reti Mediaset, è stata aggredita ieri sera da un gruppo di immigrati a Bologna. Il fatto è avvenuto ieri sera, nel parco della Montagnola, dove l’inviato Vittorio Brumotti e due cameraman si erano appostati per filmare il traffico di droga gestito dal gruppo di immigrati. Per facilitare il tutto Brumotti inizialmente si è finto un potenziale cliente e poi, di fronte all’evidenza del giro di spaccio, ha estratto un megafono per denunciare il tutto.

Al vedersi scoperti gli immigrati, una decina in tutto, hanno affrontato il giornalista e lo hanno aggredito sottraendo ai cameraman le telecamere. Poi sono scappati. I carabinieri hanno avviato un’operazione per capire l’identità degli aggressori e spacciatori, e solo all’alba di questa mattina sono riusciti ad arrestare cinque africani tra i 17 e i 32 anni, disoccupati, senza fissa dimora e con precedenti di polizia e al sequestro di 119 grammi di marijuana. Per loro l’accusa è quella di spaccio di droga. Durante il blitz altre quattro persone sono state segnalate alla prefettura per uso di stupefacenti. Su disposizione della Procura, uno degli africani è stato rimesso in libertà, mentre gli altri quattro sono in camera di sicurezza, in attesa della convalida.

Non è la prima volta che Vittorio Brumotti, campione di bike trail diventato famoso per i suoi servizi in sella alla bicicletta, viene aggredito. Già nel 2015 un gruppo di stranieri, con tutta probabilità albanesi, gli fecero subre un’aggressione per futili motivi mentre era in compagnia del padre e insieme stavano facendo un’escursione in bici nell’entroterra Savonese. In quell’occasione Brumotti finì in ospedale e fece il giro della rete la sua foto con l’occhio pesto.

Anna Pedri

Commenti

commenti

5 Commenti

  1. Bene!
    Adesso diranno che questo specie di giornalista fenomeno ( da baraccone ) inviato della TV satirica è un razzista bastardo che odia gli stranieri …
    soprattutto i fratelli negri!

  2. Gli africani se ne stiano in Africa che la loro presenza sul sacro suolo della Patria è un autentico oltraggio alla Gloriosa Civiltà dei Cesari …

  3. Però, anche il Brumotti, andare a disturbare le avanguardie del ns stile di vita. Ormai esistono pezzi interi di territorio al totale servizio di questi magrebini. Abbastanza disturbante la cosa. Basterebbero leggi giuste da arte dei pascolatori di Montecitorio e questi personaggi sarebbero azzerati in breve.

  4. Chissà se ha cambiato idea sui clandestini, l’ultima volta che l’hanno suonato (non è la prima volta che gli capita) ancora li difendeva..
    Aspettiamo l’indignazione collettiva, le marce della raggi e di chi ha manifestato ad Ostia, i servizi giornalistici e quant’altro hanno tirato fuori lì

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here