Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 ott – Non ha nemmeno terminato la frase che in studio è scattata la bagarre, con gli ospiti, Giorgia Meloni e Paolo Ferrero su tutti, che hanno iniziato a sbraitare e a contorcersi sulle sedie. Alessia Morani, deputata Pd, non si può certo dire che difetti di coraggio, visto che ci vuole fegato per proporre come soluzione alle pensioni troppo basse il prestito vitalizio ipotecario, praticamente consegnare la propria abitazione alla banca in cambio di un po’ di liquidità qui e ora.

La Meloni è partita all’attacco definendo la proposta “un furto legalizzato ai danni degli anziani”, mentre dopo le critiche ricevute, la Morani sul suo profilo Facebook ha difeso la sua affermazione: “Vengo accusata di avere detto che i pensionati che non arrivano alla fine del mese devono ipotecarsi la casa: nulla di più falso!  Ho semplicemente provato a spiegare che oggi in Italia come in molti altri paesi europei può essere utilizzato uno strumento che consente di ottenere liquidità che non è certamente la soluzione ai problemi dei pensionati. È solo una facoltà in più pensata per gli anziani”.

Sulla vicenda è intervenuta anche Fiorella Mannoia (perché?, ndr), che in preda allo sdegno ha rilasciato queste dichiarazioni sul suo profilo Facebook. “Io non ho più parole. La proposta ai pensionati che non arrivano a fine mese è quella di ipotecarsi la casa che hanno comprato con una vita di lavoro magari con il progetto di lasciarla ai figli, così il giorno che non ci saranno più sarà proprietà della banca. Ma vi rendete conto di che cosa dite o no?”.

 Davide Romano

1 commento

  1. È il JPd.Morgan bellezza un tozzo di pane oggi ed un calcio in bocca omaggio domani. La cosa importante è che alle banche consulenti della banda di Rignano lievitino i dividendi. VERGOGNA pagherete tutto pagherete presto!

Commenta