Roma, 13 set – Non c’è pace per il trasporto pubblico romano. Questa mattina centinaia di passeggeri della linea B della di Roma hanno dovuto raggiungere a piedi la fermata Colosseo, camminando per centinaia di metri sotto la galleria della metropolitana illuminata solo dalle luci di emergenza. A segnalarlo sono stati gli stessi utenti, con i video che fin da subito hanno iniziato a circolare in rete. Il treno si è fermato nella tratta tra le fermate Circo Massimo e Colosseo. L’Atac ha fatto sapere tramite Twitter che la linea B è bloccata tra le fermate Castro Pretorio e San Paolo (tutto il tratto centrale della linea di fatto).

Trasporto pubblico da terzo mondo

Insomma lo stato del trasporto pubblico romano sembra mantenere degli standard da terzo mondo. Questo nonostante solo ieri il sindaco Virginia Raggi – rivendicando in un post social dai toni entusiastici – si vantasse, di fronte alla prestigiosa delegazione dello Stato federale della Malacca (Malesia), dell’incredibile macchinetta mangiaplastica installata alla metro San Giovanni. Sempre pochi giorni fa la Raggi annunciava trionfante l’arrivo di nuovi 30 autobus a Corcolle.

Poi la realtà del trasporto pubblico romano è questa. Guasti continui dovuti alla totale assenza di manutenzione, come dimostra lo scandalo delle scale mobili nelle stazioni, emerso in seguito alla tragedia sfiorata alla fermata metro Repubblica un anno fa. Riparazioni fatte con fascette da ferramenta, allarmi totalmente ignorati, sabotaggi veri e propri. Segue il video pubblicato dall’Ansa.

Davide Romano

1 commento

Commenta