Napoli, 17 lug – Ashley Rose, fidanzata del giocatore del Napoli Kevin Malcuit, su Instagram accusa i napoletani di essere stati “razzisti” e “disgustosi” nei suoi confronti da quando è arrivata nella città partenopea.

Lo sfogo su Instagram

“Da quando sono arrivata i napoletani sono disgustosi con me” scrive su una storia di Instagram Ashley Rose, compagna del terzino partenopeo Kevin Malcuit. “Sono brutta, sono “la sorella del mio fidanzato” perché ho gli stessi capelli… devo fare una dieta” scrive la Rose, evidentemente non riferendosi a pregiudizi nei suoi confronti solo di natura razziale. “Ma ero stata avvertita” dice addirittura la moglie del giocatore, francese di origine marocchina. “Non sono bianca e magra con lunghi capelli lisci, ma ho grandi capelli afro (quando non ho le mie parrucche), sono nera e con le forme non da ‘donna del calciatore’ che sono ideali qui“.


“Amo la mia pelle”

La Rose, apprezziamo lo sforzo, ha evidentemente inserito il suo messaggio in un traduttore simultaneo: “Mi piacciano le mie forme, amo la mia pelle, i miei capelli” scrive. E si vanta di rispondere agli insulti che le verrebbero rivolti a Napoli: “E quando vedo i tuoi commenti sono molto più bella di tutti voi perché ho l’anima più bella“. “Non sono in una relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa”, chiosa. Per non interessarle, ci ha speso molte parole. 

“Mi avevano avvertita”

La Rose scrive ancora di come fosse stata messa in in guardia da alcune conoscenze prima di venire a Napoli sul trattamento che le sarebbe stato riservato, poiché le era stato “detto prime di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti. Non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non per tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro il suo telefono”. Quindi la Graham si riferisce non ad insulti o epiteti che le sarebbero stati rivolti per le vie di Napoli, bensì a commenti sui social network. Attualmente, non è possibile reperire questi commenti poiché sotto le foto della bella Ashley di Instagram (tra cui ne spicca una con la maglia del Napoli) risultano disabilitati.

Le scuse ufficiali del Napoli

Il Napoli, in piena linea con il politicamente corretto, è corso ai riparti con delle scuse: “Abbiamo letto lo sfogo della fidanzata di @KevzRose , che ha ricevuto insulti razzisti” scrive l’ufficio stampa del Napoli. “Ne siano mortificati. I napoletani non sono razzisti. Ma ci possono certamente essere degli imbecillì che lo sono. E noi li condanniamo con fermezza. Scusaci @ashleyroseglam”.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

5 Commenti

  1. Appena arrivata a Napoli e già fà la povera vittima? Purtroppo questa è la snowflake generation(generazione fiocco di neve)!!

  2. Per quattro “haters” non ci deve andare di mezzo il resto dei napoletani,che poi gli haters sono noti per rimarcare le ovvietà e contunderle contro la stessa vittima.
    Sei nera,vanne fiera.
    Ognuno deve custodire come tesoro la propria identità senza cedere alla unipolarità di un mondo globalizzato e asettico.

  3. Io sono stato trattato di merda in Portogallo ….
    sono bianco , ariano ,
    maschilista (qk1 direbbe fascista)
    I Portoghesi quindi sono razzisti ?

  4. comincio ad averne piene le scatole,di queste mammole…
    il cui orgoglio riceve offese dovunque e comunque
    si rapportino,con chiunque.
    gente sensibile come certi vermi,che si contorcono ad ogni sfioramento…
    gente che rende la vita difficile a tutti coloro che gli stanno intorno,che poi deve camminare sulle uova
    e che deve stare attenta ad ogni cosa che dice,
    (magari nemmeno parlando a loro)per timore di
    infastidire il loro SENSIBILISSIMO ego.
    gente che spesso non vale una cicca…
    e meno vale più pretende,eh?
    MAPPORK…..
    ma che se ne stiano chiusi in casa loro in eterno,eh?
    e che la finiscano di ammorbare l’aria al resto del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here