Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trento, 11 ott – “Quanto più illogiche sono le condizioni di uno Stato, tanto più astruse, artefatte, inspiegabili sono le definizioni del fine a cui mira”. Parola di Adolf Hitler che Carlo Battista, sindaco di Sover (provincia di Trento), ha deciso di prendere in prestito nel suo intervento “Quale ruolo per il Comune”.



Detta così può la faccenda può sembrare un po’ oscura, quindi cerchiamo di chiarirla: nell’editoriale del giornalino comunale uscito in agosto, il sindaco si lancia in un intervento a difesa della specificità e delle competenze dei Comuni contro una riforma che tende invece a creare enti sovracomunali. Ad aggiungere le citazioni nel documento per rafforzare alcuni passaggi sembra non essere stato nemmeno il sindaco ma un non meglio precisato ghost writer che avrebbe avuto il compito di mettere in bella copia il documento del sindaco.

Black Brain

Fin qui tutto nella norma. L’articolo però contiene alcune citazioni (opportunamente modificata sostituendo ‘Stato’ con ‘Comune’) direttamente dal secondo capitolo del secondo volume del Mein Kampf, che tratta appunto del ruolo dello Stato. Per inciso nessuna delle citazioni contiene riferimenti all’antisemitismo o a concetti deliranti, semplicemente Hitler delineava quale dev’essere il ruolo dello Stato nei confronti della comunità.

Alla fine il primo cittadino è stato costretto a scusarsi, sia pur con argomenti grotteschi: “Questo copia-incolla è avvenuto a mia insaputa, ho solo la terza media, sono un artigiano, con l’italiano non vado d’accordo e per quel testo ho chiesto aiuto a un mio collaboratore a cui ho chiesto di mettere in forma scritta alcuni miei pensieri”. Battisti si giustifica: “Non sono di destra, il mio cuore è autonomista, non ho commesso nessun reato, tutta colpa dell’opposizione in consiglio comunale che su questa storia ora vuole montare un caso”. Il sindaco trentino non rivela però il nome del ghost writer: “Si tratta di un giovane appassionato di storia, che non mi risulta abbia passioni per la svastica, non sapevo che avesse copiato il Mein Kampf ma mi prendo la responsabilità di quello che è successo perché lui non si merita di finire sui giornali”.

Roberto Derta

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta