Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 31 ago – “Affittasi attico di mq. 110 piazza Bologna. No subaffitto, solo italiani”. E’ quanto si può leggere nell’annuncio pubblicato online da un istituto di suore. Nello specifico si tratta di un locale mansardato con “due camere da letto, un soggiorno, un bagno, una cucina abitabile” per il quale le religiose chiedono 1200 euro al mese, cifra che soltanto cittadini italiani potranno versare se intendono affittare l’appartamento. A rivelarlo è Il Messaggero che ha interpellato telefonicamente l’agente che sta seguendo la locazione.
“E’ una società che affitta e non vogliono extracomunitari – afferma l’agente – Queste persone lasciano aperti gli sportelli dell’ascensore, sono un po’ disordinate, hanno una cucina loro, con odori. Per questo la società che seguo ha iniziato a dire che non vuole più extracomunitari, per una questione di disagio”. Secondo l’agenzia immobiliare i non italiani spesso “fanno dei dispetti quando vedono che non li accettano”. Ma quale sarebbe la società che ha pubblicato questo annuncio? “Un istituto di suore”, spiega l’agente, “ma mi hanno sempre detto di non dirlo”.
Alberto Palladino

1 commento

  1. Le suore dicono cose che tutti sanno… I puzzoni “immigrati & rifugiati” sono qui per avvelenarci anche l’ aria!!! La gente non li denuncia neanche più…!… La “polizia” se ne frega… In più loro sono cazzofacenti, nullatenenti & puzzolenti.!… Cosa ci si ricava a denunciarli alla “giustizia” itagliana.?… Solamente grane & spese.!… Umiliazioni & sberleffi!!!Buona fortuna! Italia!!!…..

Commenta