Roma, 15 feb – “L’accessibilità delle linee di metropolitana è il risultato di progressivi interventi per l´adeguamento di impianti, mezzi e strutture. L’accessibilità delle stazioni viene favorita dall’esistenza di una serie di ausili per le persone con disabilità motoria o sensoriale: treni attrezzati con sistema automatico di apertura/chiusura delle porte in sicurezza, pianale a livello banchina per l’incarrozzamento delle sedie a rotelle, servo scala, ascensori dotati di pulsantiera in Braille e annunciatore di sintesi vocale (italiano/inglese) che informa sulle varie fasi di funzionamento e sul piano servito, percorsi e mappe tattili per non vedenti e ipovedenti, banner informativi per disabili del’udito”.

E’ quanto si legge sul sito del comune di Roma. Grandi progressi dunque, peccato che da anni nella metropolitana della Capitale non si contino più gli ascensori rotti, le scale mobili fuori uso e i montascale inaccessibili. Inutile dire che tutto questo comporta gravi problemi proprio in termini di accessibilità per i disabili e ovviamente anche per gli anziani non deambulanti, le persone con stampelle e le donne con i bambini nel passeggino.

Eppure il sindaco Virginia Raggi sembra proprio non essersene, probabilmente troppo impegnata a sbraitare contro CasaPound continua a non preoccuparsi dei problemi dei cittadini romani. Visto allora che il primo cittadino di Roma si comporta come un alieno in città, forse questo video diffuso su Facebook dal “Gruppo ‘Gnazzio” le farà aprirà gli occhi. Forse.

ADESSO BASTA!!!!!!!!!!!!!!!!!#ATACROMA #ATAC SEI UNA VERGOGNA! Sono MESI CHE SONO ROTTI GLI ELEVATORI!!!!!!!!!!!!QUALE DIGNITÀ!!!!

Publiée par Gruppo 'Gnazzzio sur Vendredi 15 février 2019

 

Alessandro Della Guglia

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here