Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 apr – L’antifascismo è ormai un vecchio e frusto espediente retorico usato da una sinistra sempre più lontana dal popolo. E a dimostrarlo è nientemeno che la stessa manifestazione inscenata da Pd, Anpi, Cgil e sigle varie questa mattina a Torre Maura.

I fatti sono noti e prendono avvio quando il comune di Roma decide di trasferire 70 rom in una struttura del quartiere, fino ad allora adibita a centro d’accoglienza per richiedenti asilo. Una sorta di “cambio destinazione d’uso” che fa esplodere la collera dei residenti di una zona già difficile, che non accettano di essere trattati per l’ennesima volta da cittadini di serie B.

A far scattare il riflesso condizionato radical chic è la presenza dei militanti di CasaPound, scesi in piazza a Torre Maura insieme ai residenti. Ecco allora la chiamata alle armi in nome dell’antifascismo per una manifestazione che doveva in qualche modo sancire anche il ritorno della sinistra nelle periferie.

“Ve ne dovete annà”

Una “discesa” dai ricchi Parioliultima roccaforte dem a Roma – verso il grande raccordo anulare che, a giudicare dal risultato, sembra più un autogol. Gli interventi degli esponenti politici Pd sono infuocati. Altrettanto infuocata, però, è la contestazione loro riservata.

“Quando vi abbiamo chiamato avete sempre risposto con arroganza. In questi ultimi giorni dove eravate? Qui non abbiamo visto nessuno” chiede una donna a Matteo Orfini. “Dove eravamo prima? Tutte queste sigle rispettabilissime dove stavano prima? Abbiamo lasciato spazio alle ultradestre”, fanno eco altri due residenti. Chi è in piazza sposa almeno politicamente le ragioni del sit-in, ma la rabbia nei confronti del Pd è palpabile: “Veltroni, Rutelli, Marino, qui nessuno ha fatto niente. Le periferie fanno schifo, ve ne dovete annà”, urla un signore contro Emmanuele Fiano.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Ignobili ed inadeguati comunistoidi ipocriti, immigrazionisti ed anti italiani,per un rom ed un negroide tribale in più eliminerebbero una intera generazione di italiani……….. indegni parassiti sinistri,ci vogliono schiavi e sudditi della fecciaglia umanoide che loro propugnano……….. sanno solo vincere attraverso la menzogna e la costruzione bugiarda di una realtà marziana………se questo non fosse sufficiente chiamarebbero la fecciaglia negroide spacciatrice e le zecche asociali a fare pulizia etnica…….. niente di nuovo.

Commenta