Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 mag – La Protezione Civile ha reso noti i dati odierni sul coronavirus, che confermano il costante rallentamento dell’epidemia, per quanto ancora lento. Numeri che insomma non segnano una svolta ma fanno comunque ben sperare. Eccoli nel dettaglio.



I contagi, compresi dunque morti e guariti, sono 211.938. Rispetto a ieri l’incremento è di 1.221. Nella giornata di ieri c’era stato un aumento di 1.389 casi.

Guariti: in totale sono guarite dal virus 82.879 persone e oggi c’è stato un aumento di 1.225 rispetto a ieri.

Malati: il numero di persone attualmente positive oggi è sceso sotto quota 100mila, per la prima volta in assoluto dal 10 aprile. Per l’esattezza i malati sono 99.980, -199 rispetto a ieri. Nella giornata di ieri ne erano stati registrati 525 in meno.

Vittime: complessivamente in Italia sono morti 29.079 per coronavirus dall’inizio dell’epidemia. Un incremento di 195 rispetto a ieri, quando era stato registrato un aumento di 174.

Ricoverati: cala ancora il numero di persone ricoverate in terapia intensiva: 1.479 pazienti ad oggi, ovvero 22 meno di ieri. Con sintomi sono invece ricoverati 16.823 pazienti, 419 in meno rispetto alla giornata di ieri. Mentre in isolamento domiciliare si trovano 81.678 persone, con un incremento di 242 rispetto a ieri.

Come al solito i dati vanno analizzati rispetto al numero di tamponi effettuati. Nella giornata di oggi ne sono stati fatti 37.631 tamponi, circa 7mila meno di ieri quando ne erano stati fatti 44.935 e in generale pochi rispetto ai giorni scorsi. Va però considerato che questo è dovuto anche al fatto che diminuiscono i nuovi contagi. Dunque il rapporto tra tamponi effettuati e casi individuati si conferma basso, ovvero 1 malato ogni 30,8 tamponi fatti.

Lombardia, dati in linea con quelli di ieri

Nella regione italiana maggiormente colpita dal coronavirus in totale vi sono 78.105 positivi, 577 più di ieri. Ieri c’era stato un incremento di 526 ma erano stati effettuati un po’ meno tamponi. I decessi sono complessivamente 14.294, con un incremento di 63 (ieri ne erano stati confermati 42). Nessuna variazione per quanto riguarda i ricoveri in terapia intensiva: 532 come ieri. Calano però i ricoverati negli altri reparti: ad oggi sono 6.414 i posti letto occupati, -195 rispetto a ieri.

Alessandro Della Guglia



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta