Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 apr – Quotidiano bollettino della Protezione Civile sull’emergenza coronavirus. I nuovi contagiati registrati oggi sono 2.086, dato analogo a quello di ieri quando ne erano stati registrati 2.091. Da notare che oltre l’80% dei casi di contagio è avvenuto nelle regioni settentrionali maggiormente colpite dal virus: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Liguria.

Malati: anche nelle ultime 24 ore si è registrato un calo di malati, seppure minore rispetto a ieri. Oggi è stato infatti registrato un calo di 548 unità, mentre nella giornata di ieri era stato di 608.

Vittime: Sempre drammatico il numero di vittime. Oggi sono stati confermati 323 morti, ieri i decessi erano stati 382. Complessivamente in Italia sono decedute 27.682 persone dall’inizio dell’emergenza.

Ricoverati: calano ancora i ricoveri in terapia intensiva, dove ad oggi si tovano 1.795 pazienti, 68 meno di ieri. Sono invece ricoverati con sintomi 19.210 pazienti, ovvero 513 meno di ieri. Mentre in isolamento domiciliare si trovano 83.652 persone, e in questo caso si registra un aumento di 33 persone in più rispetto a ieri.

Guariti: oggi è stato registrato un incremento di 2.311 guariti dopo aver contratto il coronavirus. Ieri l’aumento era stato di 2.311. In totale in Italia sono guarite 71.252 persone.
Come al solito i dati relativi al numero di casi individuati va sempre relazionato al numero di tamponi effettuati. Oggi sono stati effettuati per l’esattezza 63.827 tamponi, più di ieri quando ne erano stati fatti 57.272. Il rapporto è dunque di 1 malato ogni 30,6 tamponi effettuati, in termini percentuali il 3,3%. Si tratta del minimo da inizio emergenza.

Lombardia, dati incoraggianti

Nella regione italiana maggiormente colpita dal coronavirus si registrano 786 nuovi positivi nelle ultime 24 ore a fronte di 14.472 tamponi effettuati. L’incremento di ieri era stato di 869 nuovi casi a fronte di 8.573 tamponi fatti. Calano anche i decessi: oggi 104 confermati, ieri c’era stato un incremento di 126. Diminuiscano poi i ricoverati “per la terza settimana consecutiva”, come specificato dall’assessore regionale all’Istruzione Melania Rizzoli: 621 in terapia intensiva, 21 in meno oggi. Negli altri reparti si trovano 7.120 persone, 160 meno di ieri.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta