Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 feb – “Basta con le polemiche e le divisioni. Qui siamo tutti sulla stessa barca: destra, centro e sinistra. Il virus è democratico e infetta tutti“. Il virologo Roberto Burioni, che per giorni ha lanciato l’allarme sul fatto che il governo non avesse adottato le dovute misure per evitare un’epidemia di coronavirus, fa il punto sull’emergenza. E non ha dubbi: “Chiunque rientri dalla Cina va messo in quarantena”. Un messaggio rivolto soprattutto al governatore dem della Toscana, Enrico Rossi, alle prese con migliaia di cinesi in rientro dal capodanno lunare. “Mi hanno dato dell’allarmista, addirittura del fascioleghista – ricorda l’esperto in un’intervista al Corriere della Sera – perché dall’inizio ho sostenuto che l’isolamento delle persone provenienti dalla Cina fosse l’unico modo efficace per evitare il diffondersi del virus. Sottolineo: persone, non cinesi. Però adesso niente panico e remiamo tutti nella stessa direzione. Mi appello soprattutto alla responsabilità dei cittadini italiani”.



“Isolare tutte le persone entrate in contatto con i malati”

Burioni indica come bisogna intervenire ora che il virus si sta diffondendo nel Nord Italia. “In primis bisogna individuare tutte le persone entrate in contatto con i malati. E sarà meglio, secondo me, isolarne 20 di più che 20 di meno. Due settimane di quarantena non sono mica 10 anni di carcere duro. Si tratta di un piccolo sacrificio che tutti questi cittadini, ne sono sicuro, sapranno affrontare per il bene pubblico. E lo stesso deve valere, senza alcuna eccezione, per chi viene in Italia dalla Cina facendo scalo in altri aeroporti. Quarantena per tutti!

E Il virologo ne ha anche per chi sfrutta politicamente la situazione. “Davanti a un virus così pericoloso è il momento di non pensare più al profitto individuale o al proprio tornaconto politico. Anzi, spero che chi sta cercando di sfruttare ora la situazione per guadagnare consensi, venga un giorno punito severamente dagli elettori”. “A questo punto, però – raccomanda il virologo – bisogna evitare altre due cose. La sopravvalutazione e la sottovalutazione del virus. Sopravvalutarlo può creare forti disagi nella vita dei cittadini. Guai però a sottovalutarlo: perché si può morire“.

Ludovica Colli



La tua mail per essere sempre aggiornato

8 Commenti

  1. Se parla questo signore che è lauta ente sostenuto e stipendiato dalle multinazionali del farmaco, vuol dire che hanno una bella sorpresa per il popolo italiota… Una bella e benefica vaccinazione di massa obbligatoria. Straccioni, venduto, farabutto.

  2. Intanto per sicurezza nessun cinese dovra’ piu’ sbarcare in italia oppure che vadano a casa dei comunisti che certamente li ospiteranno anche vauro di sicuro aprira le sue porte e il suo culetto.

  3. una bella cazzata che ci raccontano e’ che il virus non si trasmette con gli alimenti,e chi me lo dice che un cinese mangiapipistrelli non abbia starnutito e sputato in qualche prodotto ???

  4. “Saran sù la stala dopo ch’hin scapàa i boeu”

    Chiudono la stalla DOPO che son scappati i buoi …..

    Ormai Corona è QUI !!!!

    Gli altri Europei ….. secondo me fan finta di nulla ….. possibile sia SOLO in ITALIA ?????
    Altro motivo per l’ ITALEXIT , Bugiardi !!!!

    Chiudiamo anche i confini di terra e di MARE ; soprattutto di MARE !!!!! i negri sono bombe
    BATTERIOLOGICHE ……

Commenta