Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trieste, 16 apr – Tra martedì 14 aprile e il mercoledì successivo i dati relativi alle persone “attualmente positive” al coronavirus in Friuli, nonché quelli relativi a chi si trova in isolamento domiciliare e ai guariti, sono andati incontro ad uno strano cambiamento che ha destato più di qualche perplessità.

I numeri non tornano

Martedì 400 persone “attualmente positive” ed in isolamento domiciliare molto probabilmente sono state considerate guarite anche se in realtà non lo sono. Secondo quanto riporta Il Giornale, infatti, il giorno dopo un numero  quasi uguale di individui è tornato nella casella di chi è in isolamento domiciliare e dei casi “attualmente positivi”.

Le ragioni dell’errore

Ancora non sono note le ragioni di questo macroscopico errore ma probabilmente si tratta di una una comunicazione poco chiara da parte del Friuli Venezia Giulia: spesso il dato nazionale e regionale sui “guariti” comprende nel numero anche persone che sono state soltanto dimesse dagli ospedal. E dimissione, lo sappiamo bene, non è equivalente di guarigione. Anzi, molti dimessi rimangono positivi (e contagiosi) per giorni e giorni.

Il metodo del Friuli (e quello nazionale)

Per quanto riguarda, il Friuli Venezia Giulia vengono considerate “guarite” sia chi si è  sottoposto ai due tamponi di controllo (risultati entrambi negativi) due settimane dopo la scomparsa dei sintomi, sia coloro che sono “clinicamente guariti”, ovvero chi deve ancora effettuare i tamponi di controllo ma non mostra più i sintomi da coronavirus da almeno due settimane. La valutazione su chi é clinicamente guarito spetta ai medici di famiglia, e si basa sui sintomi mostrati dal paziente. In Italia, infatti, non c’è ancora una regola generale sul punto. Il vicepresidente della regione Friuli Riccardo Riccardi aveva diffuso dati subito sembrati “anomialI” sull’emergenza coronavirus ma ripresi comunque dalla Protezione Civile: “I guariti sono 627, i clinicamente guariti (persone senza più sintomi ma non ancora negative al tampone) 788”. Sul sito della Regione lo stesso giorno, però, i dati nel comunicato erano differenti: “I totalmente guariti sono 628, mentre i clinicamente guariti (persone senza più sintomi ma non ancora negative al tampone) sono 380”.

Cosa è andato storto

E il giorno dopo, ovvero mercoledì 15 aprile,  gli isolamenti domiciliari sono risaliti a 1.207 (cioè 502 in più rispetto a martedì), gli “attualmente positivi” sono 1.394 (495 in più), e il numero dei guariti si riabbassa a 938 (477 in meno). Dato che questi numeri starebbero a significare che in Friuli Venezia Giulia in 24 ore ben 477 persone avrebbero manifestato di nuovo sintomi da coronavirus dopo essere state dichiarate guarite è evidente che qualcosa è andato storto.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Hanno semplicemente invertito i dati di due colonne nella giornata del 14/04. Il giorno 15 i dati erano stati rimessi nelle colonne giuste. Probabilmente è un semplice errore di copia incolla di chi fa la tabella e non di chi fa i conteggi. Quindi smettetela di mettere zizzania anche dove non serve…. se sapete scrivere solo questi articoli direi che siete dei giornalisti poco professionali..

Commenta