Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 mar – E’ una lotta senza posa quella che (apparentemente) sta conducendo il sindaco di Roma Virginia Raggi. Dopo la richiesta al governo di fornire la Capitale i termoscanner per le principali stazioni ferroviarie e l’incursione al parco della Caffarella troppo “popolato”, adesso si passa a blindare anche le spiagge più frequentate dai romani.

“Vietato accesso al litorale di Roma”

“Ho appena firmato un’ordinanza per vietare l’accesso al litorale di Roma, quindi alle spiagge, alla pineta di Castel Fusano e a quella di Acqua Rossa. Questo avrà conseguenze sulla nostra vita ma andrà a ridurre ulteriormente quelle che sono occasioni o luoghi dove si può sviluppare il contagio di questo virus”: la Raggi dà questa notizia attraverso un video su Facebook. Il litorale di cui parla il sindaco è quello pertinente ad Ostia che parte integrante del comune di Roma.

“Sacrifici fondamentali”

“Credo che questi sacrifici siano fondamentali per invertire la rotta del contagio e ricominciare quanto prima a poter riprendere la nostra vita” dice ancora la Raggi. “È uno sforzo che dobbiamo fare in questo momento e che faremo tutti insieme”. “E’ appena uscita l’ordinanza del Ministro della Salute che vieta l’accesso del pubblico ai giardini pubblici, alle ville e ai parchi” ricorda ancora il sindaco di Roma “nuove disposizioni che influiranno in maniera impattante sulla nostra vita”.

Le spiagge off limits come i parchi

“Non è quindi consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto ma è consentito svolgere attività motorie vicino alle proprie abitazioni purché nel rispetto della distanza di almeno un metro dalle altre persone. È inoltre vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case”: in breve, dunque, anche le spiagge del demanio pubblico verranno considerate alla stregua di un parco. Fuori Roma, dunque dove non arriva la giurisdizione della Raggi, vi sono ancora chilometri e chilometri di costa, spesso densamente edificata, bisogna vedere dunque se anche gli altri sindaci adotteranno misure simili.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Che il Raggi(maschile), sia accordato a tutto il resto della truffa si sa… Ridicolizzare un popolo ridicolo non è così difficile.

Commenta