Roma, 18 ago – In un’estate caldissima, all’improvviso il maltempo. Nubifragi, raffiche di vento fino a 140 km/h e gravi danni in diverse regioni italiane, con frammenti di mattoni caduti dal campanile di San Marco a Venezia.

Maltempo in Toscana, due morti e quattro feriti

In Toscana si registrano purtroppo anche due morti, a Lucca e Carrara. In entrambi i casi si tratta di persone colpite da alberi. Quattro i feriti nel Camping Italia a a Marina di Massa, sempre a causa della caduta di alberi. Tre di queste sono state portate in codice giallo all’ospedale Apuane. I vigili del fuoco sono intanto impegnati a liberare una quarta persona da una roulotte. Evacuate inoltre circa 100 persone dalle loro abitazioni a Massa e Carrara. Per loro la protezione civile sta approntando riparo per la notte nelle scuole e nelle palestre comunali.

Mentre da Liguria ed Emilia-Romagna arrivano richieste di stato di calamità. Tra le province più colpite vi sono quelle di La Spezia, Ferrara e Modena. In Liguria una mareggiata ha spazzato via alcune cabine dalle spiagge e la grandine ha distrutto diverse coltivazioni nello Spezzino. Ma in generale in tutto il centro-nord da stamani molte squadre dei vigili del fuoco sono attive a causa di tetti divelti, alberi caduti, dissesti statici e soccorso di automobilisti in seria difficoltà.

Maltempo, a Venezia cadono frammenti dal campanile di San Marco

Un violento nubifragio ha provocato pesanti danni anche in Veneto, coinvolgendo anche il capoluogo Venezia, dove dal campanile di San Marco cadono frammenti di mattoni dal “paron de casa”. Pezzi di mattone rosso sono visibili alla base del campanile. Stando a quanto riferito dall’Ansa “non ci sarebbe alcun pericolo”, in ogni caso in piazza San Marco stanno intervenendo i vigili del fuoco per le opportune verifiche del caso. Cercheranno così di capire da quale punto del campanile sia avvenuto il crollo.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta