Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 lug – Continuano senza sosta gli sbarchi di clandestini a Lampedusa, massacrata da giorni da un flusso inarrestabile di piccole imbarcazioni cariche di immigrati in partenza dalla Tunisia. E’ di ieri l’arrivo di 26 tunisini sull’arenile dell’Isola dei Conigli, una delle spiagge più famose e frequentate dell’isola. Il barchino ha attraccato sotto lo sguardo incredulo dei bagnanti che nuotavano nelle acque cristalline dell’insenatura. Il video che è circolato ieri sui social mostra decine di turisti osservare attoniti il gruppo di clandestini, assiepati sugli scogli subito dopo il loro arrivo. Una motovedetta della Guardia costiera ha raggiunto l’imbarcazione alcuni minuti dopo, mentre una camionetta della polizia accompagnava nell’hotspot gli immigrati appena sbarcati.

Dopo l’involontario siparietto il flusso di sbarchi è proseguito senza sosta: altre due imbarcazioni, che trasportavano un totale di 66 persone, sono arrivate in altri punti dell’isola. Poche ore prima altre sette barchini – tre dei quali arrivati direttamente a riva – avevano raggiunto Lampedusa consentendo l’arrivo di altri 45 clandestini. La situazione al centro di accoglienza in contrada Imbriacola è più che al collasso: la struttura è arrivata ad ospitare quasi mille persone su una capienza di 192.

[Video pubblicato dal sito del Corriere]

Cristina Gauri

1 commento