Roma, 30 apr – Non smette di dare scandalo Alessandro Orsini, che ogni giorno infrange un tabù della narrazione occidentalista. Ieri sera, ospite alla puntata di Accordi&Disaccordi, programma in onda su Nove, il controverso professore della Luiss ha addirittura toccato il tabù dei tabù, cioè le cause dell’ultimo conflitto mondiale: «A differenza di quello che moltissimi pensano, la Seconda guerra mondiale non è scoppiata perché Hitler a un certo punto, deliberatamente, ha deciso di attaccare Inghilterra, Francia, Polonia e Russia», sono state le affermazioni di Orsini, che non hanno mancato di scatenare un’ondata di indignazione sui social.

Orsini su Hitler

Ma facciamo un passo indietro. Il conduttore Luca Sommi aveva interpellato il docente di Sociologia del terrorismo internazionale sulla possibilità che il conflitto russo-ucraino possa degenerare in una Terza guerra mondiale. Al centro della discussione c’era in particolare l’eventuale adesione alla Nato di nazioni confinanti o comunque prossime alle frontiere della Russia, come Svezia e Finlandia. Di qui il paragone istituito da Orsini tra la situazione attuale e il 1939: «Hitler ha invaso la Polonia senza l’intenzione di far scoppiare una guerra mondiale». Tuttavia, ha spiegato il docente della Luiss, quell’evento «scatenò un effetto domino che il cancelliere tedesco non si aspettava». Ecco perché l’ingresso di nuovi Paesi europei nella Nato rappresenterebbe «un pericolo enorme per l’umanità».

Il paragone regge?

In sostanza, continua il professore, anche allora «è successo che i Paesi europei hanno creato delle alleanze militari, ognuna delle quali conteneva un articolo 5 della Nato, cioè un articolo che prevedeva nel caso di attacco di un Paese straniero che tutti i membri della coalizione sarebbero entrati in guerra». Di conseguenza, spiega Orsini, «quello che successe è che il 1° settembre del ’39 la Germania invase la Polonia, ma Inghilterra e Francia si erano alleate con la Polonia e si creò un effetto domino, a cui Hitler non aveva interesse e che Hitler non si aspettava nemmeno che scattasse». Di qui il parallelismo con la situazione attuale: «I nostri leader mondiali sono dei pazzi che ci stanno portando verso il baratro: chiarito che la Seconda guerra mondiale non è scoppiata perché a un certo punto l’ha deciso Hitler, ma perché erano state stipulate delle alleanze militari simili alla Nato, è chiaro che da un punto di vista statistico maggiore è il numero dei Paesi europei ai confini con la Russia che entrano nella Nato, maggiore è la probabilità di una catastrofe nucleare, maggiore è la probabilità che scoppi la Terza guerra mondiale».

Vittoria Fiore

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

10 Commenti

  1. Ma il patto Ribbentrop-Molotov, antecedente, se lo stanno dimenticando proprio tutti ? Era quello che avrebbe dovuto evitare o comunque ben delimitare e controllare il conflitto.

  2. L’analisi di Orsini è corretta, ma solo fino a un certo punto. Le nazioni entrano in guerra sempre e solo per interessi di tipo economico, non perché si sigla un accordo. Dopo l’invasione della Polonia da parte della Germania, l’Unione Sovietica invase quasi in contemporanea la Polonia dell’est e due mesi dopo la Finlandia. Ma Francia e Regno Unito fecero finta di niente.

  3. E gli antichi romani invasero la gallia che perciò i visigoti e dunque i lanzatenecchi e poi carlo martello… Ma perché il diritto di parla è concesso a sta gente. Il passato è passato ora il punto è che la storia è ciclica e ogni tanto esce un coglione che ce lo ricorda. Auguro a questo signore di mettere al mondo i figli in un paese che viva la stessa tragedia dei siriani o ucraini ecc per vedere se cambia idea

  4. Casse Sataniche e Pipe Sudetiche

    “.. O New York ! Kahal ! Souk ! Shylockeria la più clamorosa, la più insultante, la più triviale, la più materialista, la più parassita del mondo ! ai vostri ordini ! irrevocabilmente ! immolati per la grandezza del sacrificio ! Sprizziamo gioia da tutti i pori al solo pensiero che presto grazie ai benefici sopra le nostre battaglie, sui nostri venti milioni di cadaveri…”

    L’École Des Cadavres – 1938 – pagina 48 –

    Buona lettura et lunga riflessione…

    https://telegra.ph/Casse-Sataniche-e-Pipe-Sudetiche-05-01

    To be Continua in…

    By Manlio Amelio in Exquisite-Cadavre avec Louis Ferdinand Celine et André Brissaud…

  5. inghilterra e francia dichiarano guerra alla sola germania dimenticando che la russia occupava l’altra metà della Polonia. Interessante poi riscoprire che l’esercito francoinglese le beccano dai tedeschi i quali dopo averli accerchiati li lasciano scappare. Hitler chiede più volte a Churcil la pace ma questi rifiuta…La storia sui libri è presentata in modo diverso….giustamente è scritta dai vincitori

  6. @ Domenico esatto!!! La Storia raccontata della seconda guerra mondiale è stata una farsa ben studiata per decenni.

Commenta