Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trieste, 16 – Matteo Salvini era oggi diretto a Trieste per assistere ai funerali solenni dei due agenti di Polizia Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, uccisi all’interno della questura della città friulana dal dominicano Meran.  Quando è sceso dall’aereo il leader della Lega ha avvertito un malore ed è stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Monfalcone. Non ha potuto partecipare alle esequie.

Niente funerali

Secondo alcune indiscrezioni, l’ex ministro dell’Interno starebbe per essere dimesso dall’ospedale: molte testate parlano di una colica renale. Salvini avrebbe rivolto un sentito ringraziamento ai medici. Avrebbe anche aggiunto di essere molto dispiaciuto di non aver partecipato ai funerali dei due agenti uccisi.

La visita annunciata ieri

Matteo Salvini aveva annunciato proprio ieri, nel corso del dibattito con Matteo Renzi nel salotto di Porta a Porta, la sua visita a Trieste per i funerali dei due poliziotti. Alla fine, dunque, non ha partecipato. Sui suoi social per ora sul malore c’è riserbo. L’ultimo aggiornamento su Twitter è relativo circa ad un’ora fa e riguarda le elezioni in Umbria: “Noi andiamo avanti, senza rancore, con il sorriso e la coscienza pulita, sempre più convinto che, a partire dal 27 ottobre in Umbria, gli Italiani manderanno un sonoro avviso di sfratto al club degli “amici della poltrona” che così tanto temono il giudizio degli elettori”. Probabilmente si trattava di un post programmato.

Ilaria Paoletti

1 commento

Commenta