Il Primato Nazionale mensile in edicola

ue russia sanzioniRoma, 26 mar – Quasi 4 miliardi per la nostra economia, la nostra manifattura e le nostre aziende. E’ questo il costo, stimato dalla Cgia di Mestre, delle improvvide sanzioni varate da Usa e Ue nei confronti della Russia.

Le sanzioni economiche introdotte nel 2014 dall’Unione europea nei confronti della Russia  e le reazioni di Mosca sono costate al nostro made in Italy 3,6 miliardi di euro. L’export italiano verso la federazione russa, infatti, è passato dai 10,7 miliardi del 2013 ai 7,1 miliardi di euro del 2015 (-34 per cento)“, spiegano dalla Cgia. Senza considerare poi le mancate opportunità di crescita e sviluppo, non considerate dall’associazione degli artigiani mestrini e che rischiano di far lievitare il già salato conto.

“Lombardia (-1,18 miliardi), Emilia Romagna (-771 milioni) e Veneto (-688,2 milioni) – proseguono dalla Cgia – sono le regioni che con l’introduzione del blocco alle vendite hanno subito gli effetti negativi più pesanti: oltre il 72 per cento del totale del calo dell’export verso la Russia ha interessato questi tre territori”. Analizzando i dati più nel dettaglio, “dei 3,6 miliardi di minori esportazioni, 3,5 sono ascrivibili al comparto manifatturiero. I macchinari (-648,3 milioni di euro),  l’abbigliamento (-539,2 milioni di euro), gli autoveicoli (-399,1 milioni di euro), le calzature/articoli in pelle (-369,4 milioni di euro), i prodotti in metallo (-259,8 milioni di euro), i mobili (-230,2 milioni) e le apparecchiature elettriche (-195,7 milioni) sono stati i settori dove i volumi di affari in termini assoluti hanno registrato le contrazioni più importanti”. Una vera e propria mazzata alla manifattura tricolore, che in tempi di austerità vedeva nell’export una pur minima valvola di sfogo per contrastare la crisi di domanda interna. Il fatto che sia essa la più – se non l’unica – colpita dimostra due cose: da una parte la sua forza, dall’altra l’inettitudine di un governo che poteva da solo far saltare il tavolo delle sanzioni (per il rinnovo efficace delle quali serve l’unanimità dei ministri degli Esteri dell’Ue) ma ha invece deciso di accodarsi alla volontà comunitaria.

“Anche alla luce degli attacchi terroristici avvenuti nei giorni scorsi a Bruxelles – segnala il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo –  è giunto il momento che l’Unione europea riveda la propria posizione nei confronti di Mosca. Rispetto al 2014, le condizioni geo-politiche sono completamente cambiate. Per ripristinare la pace nell’area mediorentale  e per combattere le frange terroristiche presenti in Europa, la Russia è un alleato strategico indispensabile per il mondo occidentale. Proseguire con le misure restrittive nei confronti della Russia che, ricordo, scadranno il prossimo mese di luglio, sarebbe poco oculato e controproducente”.

Filippo Burla

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. I nostri governanti sono i camerieri dei sionisti che possiedono le banche centrali oramai quasi tutte private; la Siria ne ha una statale e quindi la vogliono distruggere e la Libia la aveva e si è visto come è andata.Lo stesso ex Presidente del Consiglio D’Alema poco fà ha detto che Renzi è un uomo del mossad, servizio noto per essere accusato sui media alternativi di molti attentati attribuiti invece ai musulmani.Per i sionisti i non ebrei sono paragonabili agli animali(gli chiamano goyim).Secondo la loro bibbia esoterica satanica chiamata talmud è permesso anche uccidere bambini non ebrei e avere rapporti con minori. Invece gli ebrei sefarditi europei (e non kazaki che sono invece i sionisti che non derivano dalla palestina ma da un impero lontano in cui il re fece convertire all’ ebraismo la popolazione)sono persone tolleranti e per bene che seguono il torah e non il talmud e si oppongono a questi stragisti satanisti.
    Di cosa ci stupiamo se dal 1992 i nostri “rappresentanti” traditori della nazione(c’è fino al ergastolo nel codice penale per l’alto tradimento) hanno venduto agli strozzini stranieri anche la Banca d’Italia , che creava il denaro a costo zero per la nazione mentre oggi lo dobbiamo prendere dalla BCE privata che in cambio di carta si prende tutte le ricchezze, aziende e profitti del paese??
    Voglio premettere che io sono italiano e non europeo dato che nessuno mi ha chiesto se volevo far parte dell’ europa, e che ad esempio con i francesi razzisti nei confronti degli italiani non voglio avere niente a che fare. Ricordiamoci che tramite il loro Generale Juin nel 1943 autorizzarono al saccheggio per 3 giorni le loro truppe marocchine che violentarono circa 120 mila donne (compresi vecchi e bambini ) in Campania e nel Lazio del sud.
    L’ Europa nasce dal piano dell’ elitista Kalergi del 1927 in cui era previsto già dalla massoneria transnazionale lo smembramento degli stati europei per un unico stato dotato di superpoteri su una infinità di popoli diversi al fine di ridurli in schiavitu’
    Questi poteri occulti stanno depredando il nostro paese e ci tolgono apposta ogni identità nazionale con leggi sovranazionali e con la promozione di una immigrazione selvaggia, da loro generata con guerre fatte apposta per distruggere altri paesi sovrani.Pensate che con i loro molti media promuovono l’ateismo,lo sfascio della famiglia con i matrimoni tra sessi uguali e l’ideologia gender che dice che noi possiamo essere maschi o femmine indifferentemente! Cio’ allo scopo di minare la identità piu’ importante e certa che abbiamo; quella sessuale, per uno a 6 mesi so’ chiaramente di che sesso è prima di sapere il proprio cognome,religione o nazionalità.

Commenta