Il Primato Nazionale mensile in edicola

Kabul, 23 ago – Hashmat Ghani, fratello dell’ex presidente afghano Ashraf Ghani, dichiara di accettare i talebani come nuova forza di “maggioranza” e di avergli chiesto un governo maggiormente inclusivo. Ghani spiega di averlo fatto per pragmaticità politica, sostenendo che un accordo è necessario “per il popolo afghano”.



Ghani e il video in cui “giura fedeltà” ai talebani

Intervistato da Al Jazeera, il fratello dell’ex presidente Ghani ha detto di averlo fatto perché, in questo momento così difficile, è necessario pensare al benessere del popolo dell’Afghanistan. Nei giorni scorsi, infatti, ha incontrato le personalità influenti dei talebani e sui social si è dato ampiamente spazio ad un video in cui Ghani dichiara di appartenere al movimento e di appoggiarlo. Secondo alcune fonti, nel video divenuto virale sarebbe presente anche Khalil Haqqani, terrorista legato ad Al Quaeda.

Black Brain

Il tentativo di mantenere gli “investimenti”

Ghani sostiene di aver accettato i talebani come forza al potere i nquesto momento per dare un segnale ai personaggi importanti della politica e della cultura nonché, dettaglio di non poco conto, agli uomini d’affari che hanno investito milioni nella “ricostruzione” dell’Afghanistan. Secondo Ghani, infatti, se anche loro insieme alle migliaia di cittadini terrorizzati fuggissero dal Paese le conseguenze per l’economia sarebbro devastanti mettendo ancor di più in serio pericolo il futuro della nazione.

“Che figura avrei fatto con la mia gente?”

Hashmat Ghani (al contrario del fratello che è scappato dall’Afghanistan il 15 agosto scorso), sostiene di non aver mai avuto lontamanete l’idea di lasciare l’Afghanistan: ad oggi, infatti, è nella sua casa nella parte occidentale ddi Kabul. “Se dovessi fuggire, cosa ne sarebbe della mia gente, della mia tribù?” si chiede Ghani “le mie radici sono qui, che tipo di messaggio darei se io scappassi e lasciassi la mia gente nel momento del bisogno?”. Allo stesso tempo, non biasima il fratello per essere fuggito, sostenendo che  “se fosse stato ucciso, le cose sarebbero peggiorate molto”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta