Il Primato Nazionale mensile in edicola

donaldtrumpRoma, 28 gen – Dire di un candidato, alla vigilia di un’elezione, che ricorda Adolf Hitler potrebbe non portare poi troppa sfortuna, visti i successi alle urne che portarono il leader nazionalsocialista alla guida della Germania negli anni ’30. Ma a questo non avrà probabilmente pensato Eva Schloss, sorellastra di Anna Frank, che in occasione del Giorno della Memoria ha paragonato Donald Trump al Cancelliere tedesco. La donna, oggi ottantaseienne, da bambina era amica di Anna. Dopo la fine della guerra sua madre Fritzi sposò il padre di Anna, Otto, recentemente accreditato come “co-autore” del famoso “Diario”. “Sarebbe un completo disastro se Trump diventasse il prossimo presidente degli Stati Uniti. Credo che si stia comportando come un altro Hitler nell’incitare al razzismo”, ha affermato Schloss che vive a Londra ed è la co-fondatrice dell’Anne Frank Trust Uk.

Insomma, non si placano le polemiche attorno al vulcanico candidato repubblicano, che in questi giorni sta facendo discutere anche per il suo rifiuto di partecipare a un dibattito televisivo su FoxNews a causa della presenza della giornalista Megyn Kelly, sua acerrima nemica. In passato, dopo un battibecco con la donna nel corso di un altro dibattito, Trump disse che “si poteva vedere che le usciva il sangue dagli occhi. Le usciva sangue ovunque…”, con una pesante allusione al fatto che la “cattiveria” delle domande fosse dovuta al ciclo mestruale. Ne nacquero polemiche infinite, a cui Trump replicò: “Ci sono troppi pazzi del ‘politicamente corretto’ in questo Paese. Dobbiamo tutti tornare a lavorare e smetterla di sprecare tempo ed energie in queste assurdità”.

Roberto Derta

La tua mail per essere sempre aggiornato

10 Commenti

  1. La sorellastra di chi inizio il libro poi completato dopo dal padre (cosi indicano le ricerche in rete ) dovrebbe sapere che la figlia di Trump per sposarsi si è convertita all ebraismo , il che non significa nulla volendo visto che ben 150.000 soldati del terzo reich erano ebrei e tantissimi erano di alte razze
    il fatto è che ogni anno si parla sempre della stessa solfa e mai di altri genocidi o crimini accaduti dall storia dell’uomo ad oggi mi sembra più un lavaggio del cervello che fare storia

  2. Semmai, come Hitler è chi demonizza il proprio nemico. Cosa tipicamente guidaica, in quanto il demonio è un’invenzione giudaica. E anche nello stesso sangue di Hitler, come pare accertato, scorreva sangue ebraico…

  3. La comunità Ebraica ha rimpiazzato i preti come bussola morale del mondo. Possono dire quello che vogliono, prendersela con chi vogliono, sputare sentenze, accusare a piacere, che tanto sono al di sopra di tutti noi e non possono essere criticati. Fatevene una ragione. Come diceva Voltaire:

    “Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare”

Commenta