Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 11 nov – Jair Bolsonaro, presidente del Brasile, torna a incalzare a modo suo sull’emergenza coronavirus. E lo fa attaccando a gamba tesa, con parole destinate a far discutere non soltanto in patria. “Smettiamola di essere un Paese di femminucce. Ormai tutto è pandemia. Mi dispiace per i morti, mi dispiace, ma un giorno moriremo tutti”, ha detto Bolsonaro in un discorso pronunciato all’interno del palazzo presidenziale di Planalto, a Brasilia. Il leader carioca ha poi aggiunto che a suo avviso “è inutile fuggire dalla realtà”. Poi, rivolgendosi alla stampa, ha detto: “Guarda che piatto pieno per la stampa. Un piatto pieno per l’avvoltoio che è là dietro. Dobbiamo affrontare la pandemia con il petto in fuori, combattere. Che generazione è la nostra?”.

Il Brasile rinuncia al vaccino cinese

Ieri il Brasile ha sospeso le sperimentazioni del vaccino cinese “CoronaVac” contro il Covid19, con l’ente regolatore della nazione sudamericana che ha motivato l’interruzione improvvisa parlando di un “grave incidente” che si sarebbe verificato recentemente.  Appena due giorni fa il governatore di San Paolo, Joao Doria, aveva annunciato che le prime 120 dosi del vaccino prodotto dalla cinese Sinovav – vaccino anti-Covid fino ad ora considerato uno dei più promettenti – sarebbero state distribuite entro il prossimo 20 novembre in tutto il territorio brasiliano.

Bolsonaro ha rivendicato come una vittoria personale l’interruzione della sperimentazione di questo vaccino cinese. “Morte, disabilità, anomalie… questo è il vaccino che Doria voleva costringere la gente di San Paolo a prendere”, ha dichiarato il presidente brasiliano. La sospensione del CoronaVac è arrivata nello stesso giorno in cui Pfizer, gigante farmaceutico statunitense, ha annunciato che il proprio vaccino ha mostrato un’efficacia del 90%. Intanto la Commissione Europea ha autorizzato la firma del contratto per l’acquisto di 200 milioni di dosi del vaccino della Pfizer.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta