Il Primato Nazionale mensile in edicola

cameronLondra, 8 mag – David Cameron ce la fa ancora. Secondo i dati in arrivo dalla Gran Bretagna, dove ieri si sono svolte le elezioni per la Camera dei Comuni, i conservatori avrebbero nettamente battuto i laburisti.

Cameron ha la maggioranza assoluta in Parlamento, con 326 seggi su 650.

Gli avversari del partito laburista lo seguono a distanza con 232 seggi finora conquistati. In genere sono necessari 326 seggi per costituire un governo di maggioranza, ma dato che i parlamentari di Sinn Feinn non ne hanno preso alcuno, il limite è in pratica sceso a 323.

Il leader laburista Ed Miliband ha ammesso la sconfitta, parlando di “notte difficile e deludente”. Sensazioni diametralmente opposte per il leader dei Tory, che invece parla si “una notte molto positiva per i conservatori”.

Cameron confermerà molto probabilmente l’alleanza con i liberaldemocratici di Nick Clegg, che tuttavia passano da 57 a soli 8 seggi, perdendo molto del potere contrattuale che avevano con il premier uscente. Quanto all’Ukip di Nigel Farage, a causa del sistema elettorale britannico porta a casa solo un seggio pur incassando il 13% dei voti.

Ma, oltre a Cameron, i veri vincitori di questa tornata elettorale sono gli indipendentisti scozzesi: lo (Snp) di Nicola Sturgeon conquista 56 dei 59 deputati eletti in Scozia, laddove alle ultime elezioni ne aveva strappati 6. Evidentemente, nonostante il referendum fallito, la voglia di indipendenza oltre il Vallo di Adriano resta forte.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta