Il Primato Nazionale mensile in edicola

Berlino, 24 set – La Germania come termometro dell’umore europeo. Stando agli ultimi sondaggi portati avanti da Infratest, i sovranisti dell’Afd (Alternative für Deutschland) conquistano il secondo gradino del podio fra gli elettori tedeschi. Il partito guidato da Alexander Gauland e Alice Weidel ottiene circa il 18% di consenso, superando di un punto il partito socialdemocratico dello Spd. Una crescita, rispetto al solo scorso anno, del 6% circa.
Sempre più debole, Angela Merkel. Che, stando sempre a quanto rilevato da Infratest, naviga nelle peggiori acque: la Große Koalition (l’alleanza di governo formata da Cdu/Csu e Spd) si attesterebbe, oggi, al 45% dei consensi. Senza ottenere, quindi, la maggioranza. Un crollo egemonico in tutta la Germania: il campanello dall’allarme per la cancelliera tedesca, suona. E da un bel po’. Complici la tensione sociale, le violenze e gli omicidi di matrice immigrazionista.
Determinante è stato pure il “caso Maassen”. Dapprima nominato Segretario di Stato con delega alla sicurezza (dal Ministro degli interni Horst Seehofer) è stato poi rimosso perché “troppo di destra”. Ed inoltre, per aver lavorato al fine di smascherare le fake news (avallate dalla Merkel) sui fatti di Chemnitz: Maassen è la cosiddetta “goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Quello che doveva essere un compromesso, gli si è rivolto contro. Dunque tempi duri per la Merkel: che, se si votasse oggi, incasserebbe il peggior risultato politico dal 1997.
Afd intercetta proprio quel malcontento imperante in Germania. Il mondo dell’informazione mainstream parlerà di “fagocitazione da clima d’odio”. La realtà, invece, dimostra ancora una volta l’efficacia della teoria pavloviana. Allo stimolo dello status quo (il collasso sociale da politiche immigrazioniste), corrisponde fisiologica risposta: il volere, perentorio, espresso dal popolo.
Chiara Soldani

1 commento

  1. Oltre vent’anni di dittatura della sederona hanno trasformato la Germania in una cloaca corrotta e lurida, dove bande africane magrebine spadroneggiano e stuprano per non parlare della fecciaglia islamica orientale………ci hanno provato stampa e televisioni ad oscurare gli stupri e gli atti criminali ma nemmeno dei media modello propaganda hitleriana sono riusciti ad infinocchiare i patrioti tedeschi……. i teutonici si sono svegliati e messa da parte la sbornia dell’euro che li ha resi momentaneamente ricchi hanno dato uno sguardo al loro futuro ed hanno visto come la feccia africana analfabeta stava riducendo il loro paese……… più che di razza ariana parlerei di futuro nero/ottomano.

Commenta