Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 31 ott – filippineZucche illuminate, finti zombi, vampiri con canini di plastica? Nelle Filippine dell’era Duterte, Halloween lo festeggiano in un altro modo. Un quartiere di Manila ha scelto di sostituire le tradizionali decorazioni con finti cadaveri avvolti nella plastica, a simboleggiare le migliaia di spacciatori uccisi nell’ambito della guerra di Stato alla droga. Le figure a grandezza naturale dei “corpi morti” sono state appese alle ringhiere e lasciate nelle aiuole avvolte in sacchi di plastica e nastro adesivo. Spesso hanno accanto un cartello che recita “non fare come me” oppure “sono uno spacciatore”. È quello che succede realmente con le esecuzioni extra-giudiziali portate avanti dalla polizia di Duterte.

Sangue di Enea Ritter

Intervistato da Reuters il presidente della comunità James Figueras dice che lo scopo è quello di aumentare la consapevolezza nella popolazione: “Quello che sta accadendo è molto più reale di vampiri o fantasmi decapitati. E forse è più appropriato spaventare i bambini con questo”. La violenta campagna anti-droga di Duterte è stata causa di forti tensioni tra le Filippine e gli Usa e l’Ue. Il folcloristico presidente ha del resto dichiarato di voler cacciare gli americani dalle sue isole e si è recentemente avvicinato a Pechino.

Black Brain

Roberto Derta

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta