Il Primato Nazionale mensile in edicola

Parigi, 1 feb – Nuove grane per il presidente francese Emmanuel Macron: al centro della querelle ancora i suoi “ambigui” rapporti con l’aitante ex guardia del corpo Alexandre Benalla. Secondo la testata online francese Mediapart esisterebbero alcune conversazioni registrate tra l’ex responsabile della sicurezza del partito di Macron e Vicent Crase, suo collega. Tali registrazioni risalgono al luglio scorso, poco dopo la pubblica accusa di violenza ingiustificata per i due nei confronti dei manifestanti alla celebrazione del primo maggio. Benalla risultava già essere stato licenziato dalla sicurezza dell’Eliseo, assieme a Crase.



Dalle registrazioni emergerebbero rapporti “di pregio” tra l’uomo e il presidente francese: “Roba da matti, ieri sera il patron (Macron) mi manda un messaggio e mi dice “te li mangerai. Sei più forte di loro, è per questo che ti avevo con me”.
Crase, comprensibilmente stupito dalle parole del presidente, chiede: “Il patron ci sostiene?” e Benalla risponde: “Di più, è come un pazzo, mi ha detto che me li mangio. È una cosa enorme, comunque”. Il collega domanda ancora: “Chi ti sostiene?”. E Benalla prontamente risponde: “Il presidente, Madame (Brigitte Macron) e Ismaël (Emelien), che mi consiglia sui media e il resto”.

Il giovane responsabile della sicurezza sembra trattare la vicenda con un certo humour: “A 26 anni non sono tanti a vivere una cosa simile… a provocare due commissioni di inchiesta parlamentare, a bloccare il Parlamento”. Ma le confidenze tra i due non finiscono qui: il bodyguard “favorito” di Macron parla anche del ricco contratto, firmato dal Presidente quando lui era ancora all’Eliseo, per i servizi di sicurezza da prestare all’oligarca russo Iskander Makhmudov: un altro personaggio “ambiguo”, pare molto vicino a Putin – e alla mafia russa. L’Eliseo si è affrettato a smentire ogni parola, sostenendo che Emmanuel Macron non avrebbe mai scritto tali  sms: ma le polemiche non accennano a fermarsi e la credibilità del giovane presidente sembra essere in picchiata.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Ignobile frocetto,uno sparaballe totale,un predatore feroce,un dittatore pseudo democratico……….ma i francesi si stanno ribellando, non sono coglioni come gli italiani o perlomeno come certi italiani,ovviamenta comunistoidi parassiti e nullafacenti.

Commenta