Il Primato Nazionale mensile in edicola

Napoli, 1 feb – Quando la realtà supera la fantasia, anzi, il fantacalcio. La scena ha dell’incredibile: il consigliere comunale  Carmine Sgambati (che, a onor del vero, se non altro ricopre anche la carica di presidente della commissione allo sport) utilizza l’edificio pubblico e l’aula dei consiglieri per far partire l’asta del fantacalcio.
Lo Sgambati sembra essere molto ligio alle regole che concernono tale gioco – peccato stia dimenticando che è pagato per essere al servizio dei cittadini e non (lui ed i suoi colleghi) per il proprio divertimento personale.



Il video di tale incredibile “occupazione” dei consiglieri napoletani è stato condiviso oggi da parte di Giuseppe Savuto, esponente di CasaPound Italia proprio presso il Comune di Napoli.


Savuto accompagna le immagini con questa didascalia :”Mentre le strutture sportive cittadine sono chiuse da anni (vedi il Palargento) o hanno problemi di convenzione con il Comune (come lo stadio San Paolo) Sgambati pensa bene di organizzare una sfida tra le municipalità all’asta del Fantacalcio”.

L’atteggiamento dei consigliere del comune di Napoli è veramente irreale ed irrispettoso di qualsiasi regola del vivere civile. Il giovane esponente di CasaPound rincara la dose ed estende la critica a tutta l’amministrazione della città partenopea, il cui sindaco è il “sempre buono” Luigi De Magistris: “Ormai lontani dalle problematiche della città e lontani dalle esigenze dei cittadini, quest’amministrazione può fare solo queste pagliacciate senza nessuna utilità.”

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta