Londra, 5 gen – Sono passate meno di due settimane da quando Meghan Markle, duchessa di Sussex, è tornata a far parlare di sé dopo l’annuncio che il prossimo nascituro di sangue blu verrà accolto in una cameretta “gender free”. Ma non è l’unica uscita all’insegna del “politicamente corretto” nella casa reale britannica.

Pochi giorni fa, durante una delle tante iniziative filantropiche dei Windsor, la Markle si è recata insieme al principe Harry a visitare l’associazione One25, un ente di beneficenza che si occupa di aiutare le donne a liberarsi da tossicodipendenze e prostituzione. Durante la visita nella sede dell’organizzazione a Bristol, nel sud del Paese, la giovane americana stava aiutando ad assemblare le buste con generi di conforto per le “sex workers” (“lavoratrici del sesso”, per tradurlo con il giusto distacco imposto dalla neolingua), quando ha avuto un’idea brillante. Ha chiesto se qualcuno avesse un pennarello e ha cominciato a scrivere sulle banane destinate alle prostitute: “Sei coraggiosa!” “Sei forte!” “Sei amata!” e altre frasi motivazionali, almeno secondo la duchessa.

Mentre dava libero sfogo alla propria bontà d’animo, Meghan Markle ha spiegato ai volontari presenti le ragioni del gesto: “Mi sono ricordata di questo progetto nato da qualche parte negli Stati Uniti, nell’ambito di un programma per le mense scolastiche, dove su ognuna delle banane veniva scritto qualcosa per accrescere l’autostima dei bambini”. Eppure, contro ogni aspettativa, la geniale iniziativa non sembra aver ottenuto i risultati sperati, rivelandosi una tragica gaffe: i sudditi non hanno apprezzato, e nemmeno le “operaie del sesso”. Una di loro, di nome Nikki, ha dichiarato ai cronisti del Sunday: “La gente qui fuori lotta per mangiare e dormire e lei, che ha tutti i mezzi per aiutarci ben più di così, ci regala due parole su un frutto. Sapete cos’è questo? Non è solo un’iniziativa stupida. È un gesto offensivo”. Le frasi motivazionali non pagano la spesa, le bollette o il medico. Sarà banale ricordarlo, ma certe idee possono sembrare brillanti solo a quanti non abbiano rapporti con le persone reali, piuttosto che con “i reali”.

Alice Battaglia

Ti è piaciuto l’articolo? Leggi di più nella sezione notizie dal mondo.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here