Roma, 19 mar – Il ministro della giustizia israeliana Avelet Shaked del partito nazionalista Hayamin Hehadashe è finita al centro di aspre polemiche, dopo essersi resa protagonista di uno spot elettorale in cui si spruzza sensualmente il profumo chiamato “Fascismo”. Il video, trasmesso in vista delle elezioni parlamentari, è girato sulla falsariga dello spot-parodia del 2017 del Saturday Night Live, dove Scarlett Johansson impersona satiricamente Ivanka Trump diventando testimonial del profumo Complicit. In pose e atmosfere seduttive, Shaked sussurra al pubblico i cavalli di battaglia elettorali del suo partito, come “riforma giudiziaria”, “separazione dei poteri” e conclude il video con lo slogan: “Per me, profuma di democrazia”. Evidentemente le toghe rosse non sono appannaggio esclusivo del nostro sistema giudiziario.

Come comprensibile lo spot ha provocato il cortocircuito mentale in tutta Europa e e nel resto del mondo, suscitando gli interrogativi e lo sdegno di decine di giornalisti e personalità politiche che si stanno interrogando sul reale significato del video: satira, provocazione o niente di tutto questo?

Cristina Gauri

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. Una cretina in preda da deliri di onnipotenza della razza ebraica.
    Magari la prossima volta parlate anche delle altre esternazioni proferite da questa specie di donna, così il lettore avrà modo di farsi delle idee più chiare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here