Home Esteri Orban si schiera con la Polonia: “E’ il miglior Paese d’Europa, sanzioni...

Orban si schiera con la Polonia: “E’ il miglior Paese d’Europa, sanzioni Ue sarebbero ridicole”

Orban Polonia sanzioni
VIKTOR ORBAN


Roma, 21 ott – Viktor Orban torna sulla Polonia. Torna a dare sostegno a Varsavia sulla questione giuridica che l’ha vista opposta a Bruxelles e ai richiami durissimi di Ursula Von Der Leyen. Richiami ai quali il premier polacco Mateusz Morawiecki ha risposto prontamente.

Orban e il sostegno alla Polonia

Il premier ungherese Orban aveva già sostenuto la presa di posizione della Polonia oltre dieci giorni fa, quando il suo governo sostenne la sentenza dei giudici costituzionali polacchi sulla prevalenza del diritto nazionale su quello dell’Unione europea. Come aveva riportato l’ANSA, Orban in quell’occasione aveva affermato che la sentenza di Varsavia era frutto “della cattiva prassi delle istituzioni europee”

“Sanzioni UE sarebbero ridicole”



Il sostegno alla Polonia e al premier Morawiecki è stato ribadito oggi, poco prima del Consiglio europeo. “La Polonia e’ il miglior Paese europeo”, ha dichiarato Orban, che ha poi aggiunto che eventuali sanzioni contro Varsavia per la violazione dello Stato di diritto sarebbero ‘ridicole’. Per Orban è proprio lo Stato di diritto a dare ragione ai polacchi. E a tal proposito ha aggiunto: “Il primato dello Stato di diritto non è nei trattati, è molto chiaro. Ciò che sta avvenendo è che le istituzioni Ue stanno aggirando i Trattati. I polacchi hanno ragione. La vera linea divisiva è tra buon senso e non sense”

Intanto, anche Morawiecki ha fatto risentire la sua voce. Arrivato al vertice, il presidente polacco ha affermato: “Il governo polacco non si piegherà alla pressione del ricatto. La sentenza della Consulta non mette in discussione i Trattati Ue”.

Stelio Fergola

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Orban, ma che stai dicendo ?
    La Polonia il migliore paese d’Europa ?
    No. Ti sbagli.
    La Polonia è il migliore Paese del mondo.
    .

Commenta