Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 gen – imageNon ci sono notizie confermate ma da alcune fonti libanesi risulta che poco dopo le due un gruppo di combattenti chiamato “squadra del martire Samir Kuntar” abbia fatto esplodere un ordigno di grandi dimensioni sulla strada “zebdin Karfra” nelle fattorie di Chebaa.
L’esplosione ha colpito una pattuglia israeliana che transitava in quell’area da tempo occupata dalle truppe di Tel Aviv.
Risulta che il mezzo militare su cui viaggiavano i soldati, probabilmente un Hummer, sia andato totalmente distrutto.
Non ci sono maggiori dettagli ma Israele ha risposto all’attacco bombardano i paesi sul confine libanese.

L’azione, come si evince facilmente dal nome usato per la rivendicazione, è un primo atto di rappresaglia per la morte del patriota libanese Kuntar ucciso in un raid israeliano mentre si trovava in Siria per fronteggiare i terroristi del Califfato.image

Potrebbe, quindi, riacuirsi il confronto tra Israele ed Hezbollah libanese mai del tutto estinto e che vede la resistenza nazionale libanese schierata a tutela della zona sud del paese da sempre soggetta agli attacchi e alle incursioni dello Tsahal, il potente esercito israeliano.

Alberto Palladino

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Beh, potente Tsahal lo è quando schiaccia con il fosforo i civili o arresta bimbi di5/7 anni. Certo è molto potente e sopratutto “valoroso”.

Commenta