Parigi, 10 apr – È in calo di tre punti l’affluenza alle urne in Francia, dove oggi si vota per il primo turno delle elezioni presidenziali: Macron è preoccupato dal dato di Parigi (e la Le Pen sogna il colpaccio). In una giornata di sole su buona parte del Paese, alle 12 ha votato il 25,48% degli elettori. Un dato in calo rispetto al 2017, quando alla stessa ora aveva votato il 28,54% degli aventi diritto al voto, in linea con il 2012 quando il dato dell’affluenza aveva registrato il 28,3%.

Presidenziali Francia: affluenza in calo di tre punti rispetto al 2017

Numeri alla mano, la percentuale resta comunque superiore di quattro punti dal record negativo del 21 aprile 2002, a differenza di quanto avevano previsto i sondaggisti francesi, secondo cui l’astensionismo avrebbe pesato più di venti anni fa. Quel che però preoccupa il comitato elettorale del presidente uscente Emmanuel Macron è quello che arriva dal distretto di Parigi, dove alle 12 si è presentato al seggio solo il 15,34%. Proprio là dove Macron ha potuto finora vantare su un importante sostegno elettorale, il dato è in calo di nove punti rispetto al 2017, quando l’affluenza parigina è stata del 24,24%. A votare sono circa 48,7 milioni di elettori che dovranno decidere tra i 12 candidati alla presidenza della Repubblica.

Sondaggi: Macron e La Pen testa a testa anche al ballottaggio

Lo scenario considerato di gran lunga il più probabile è che tra due settimane si arrivi ad un ballottaggio tra Macron e la candidata del Rassemblement National Marine Le Pen. Secondo i sondaggi la sfida sarebbe simile a quella di cinque anni fa, stavolta però la sfida sarebbe davvero all’ultimo voto. La novità è infatti che anche al secondo turno, al ballottaggio, si profila un testa a testa finale. Gli ultimi sondaggi danno Macron al 51% e Le Pen al 49%. E la bassa affluenza nell’agglomerato parigino per il primo turno potrebbe essere un segnale nefasto per Macron. Alle 12 solo il 15% degli elettori ha votato a Seine-Saint-Denis e Parigi, 10 punti in meno rispetto al 2017. Il dato potrebbe penalizzare il presidente in corsa per il secondo mandato. Alta al contrario l’affluenza in alcuni dei dipartimenti più favorevoli alla Le Pen.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta