Roma, 28 giu – Non solo l’Olanda non ha la minima intenzione di farsi carico dei 42 immigrati della Sea Watch. Ma, per bocca del premier olandese Mark Rutte, intende anche usare il pugno duro con l’Italia per quanto riguarda la procedura d’infrazione: «Non ho visto nulla che suggerisca che l’Italia può sottrarsi alla procedura per deficit eccessivo», ha infatti affermato in un’intervista a Bloomberg Tv. «L’Italia deve davvero fare di più e la Commissione europea deve intervenire», ha puntualizzato Rutte. Insomma, il primo ministro dei Paesi Bassi è inflessibile se si tratta di fare le pulci agli altri, ma è assai elusivo se la questione riguarda una nave (la Sea Watch) battente bandiera olandese.

Il premier olandese sulla Sea Watch

Dopo le dichiarazioni del sottosegretario responsabile per l’Immigrazione, Ankie Broekers-Knol, che ha annunciato che l’Olanda non si farà carico dei 42 immigrati della Sea Watch, il premier olandese ha quindi ribadito anche al suo omologo italiano Giuseppe Conte la linea del governo orange: «Ho rappresentato la volontà da parte dell’Italia di assumere iniziative di verifica e di controllo – ha dichiarato Conte – perché quella nave batte bandiera olandese, quindi tutta la parte amministrativa rientra nella giurisdizione olandese». Ma «ovviamente Rutte non si sente responsabile per i comportamenti singoli che a suo avviso non rientrano nella giurisdizione olandese». Lo scaricabarile è servito.

La risposta di Salvini

La posizione di Rutte ha quindi mandato su tutte le furie Matteo Salvini. «Il premier olandese è l’ultimo che può parlare», ha tuonato il ministro dell’Interno. Che ha spiegato: «Trovo vergognoso il comportamento del governo olandese, anche perché a parti invertite io mi domando come la prenderebbero le autorità olandesi se ci fosse una nave battente bandiera italiana davanti al porto di Rotterdam che chiede di entrare illegalmente». E ha concluso: «Non siamo un Paese di fessi, abbiamo regole e confini. Chi ha sbagliato pagherà».

Elena Sempione

9 Commenti

  1. Questi olandesi sanno fare bene i loro interessi a discapito di quelli di altre nazioni; l’Olanda attrae molte imprese estere perchè da loro le tasse sono molto piu’ basse che altrove e cosi’ permettono ad aziende che hanno fatto profitti in Italia di sfuggire al fisco e di pagare molto meno .E si permettono, dopo averci derubato di denaro delle tasse che andava pagato qui, di spingere per farci pagare multe!!Ma quando usciamo dall’ europa che ci costa piu’ di quanto ci restituisce? Solo un matto si imprigiona volontariamente per diventare piu’ povero e arricchire degli stranieri.

  2. Io spero che, come dice il Ministro Salvini, “Chi ha sbagliato pagherà”. Ma nutro fortissimi dubbi in merito. L’ unica certezza, presso che’ incrollabile, è che il conto verrà presentato al solito Pantalone. Colpevole, per altro, di tollerare da decenni il tallone del partito PDS sul proprio collo.

    • E come fu fatto da Mussolini nel 1935 in Italia con la nazionalizzazione di bankitalia e la fondazione delle banche pubbliche.Subito dopo nel 1936 i banchieri stranieri ci misero le sanzioni con la loro ONU di allora(chiamata società delle nazioni) con la scusa dei presunti crimini di guerra commessi in Etiopia.Questo porto’ all’ isolamento dell’ Italia e alla sua alleanza con la Germania.Avendo una maggiore capacità industriale alle spalle, i plutocrati sapevano che avrebbero vinto la guerra e sarebbero tornati a controllare la moneta degli stati che avevano cercato una autonomia dagli usurai stranieri.Purtroppo questa è storia vera e non il racconto dei vincitori che ci facevano studiare a scuola

  3. Nella patetica europa , un paese come il lussemburgo ci ha dato Superciucch Junker come capataz , e conta come l’Italia , avendo meno abitanti della mia citta ! e meno della metà degli abitanti di Verona ….
    E gli olandesi ? Sono 3 milioni meno dei Lombardi .
    Ricapitolando , Junker conta meno del sindaco della mia città … e il capataz olandese meno del GOVERNATORE della
    LOMBARDIA !
    Vanno riviste le regole o …ciaone all’europina ….
    In USA gli stati hanno pesi diversi …. io mi ispirerei più alla Svizzera ,più antica e più democratica .
    Ma St’europa fa proprio CAGARE !

  4. Siamo 60milioni,uno degli Stati più popolosi d’Europa,forse il terzo più popoloso.
    Però contiamo meno dell’Olanda,uno staterello con meno abitanti della Lombardia.

  5. E pensare che qualcuno vorrebbe che ci “fondessimo” con questa gente, per dare vita agli Stati Uniti d’Europa. Ma se non andiamo d’accordo neanche sulle cose più basilari? Una certa vicinanza geografica non implica vicinanza culturale od etnica. Se italiani, tedeschi, francesi, inglesi, olandesi ed altri, si sono sempre combattuti ferocemente, una ragione ci sarà…

Commenta