Il governo siriano e la Baro International firmano il memorandum a Damasco
Il governo siriano e la Baro International firmano il memorandum a Damasco

Damasco, 12 apr – La società tedesca Baro International e il governo siriano hanno firmato un’intesa ufficiale per la costruzione di una centrale elettrica in Siria. È quanto riferiscono diverse agenzie siriane, secondo cui il perfezionamento dell’accordo sarebbe avvenuto il 2 aprile scorso, proprio a Damasco, fra l’amministratore delegato Richard Wagner e il ministro dell’energia elettrica Nidal Qarmosheh.

Il memorandum di intesa riguarda in particolare la costruzione di una centrale a gas da 360 Mw ma, come ha affermato il ministro Qarmosheh “questo progetto è l’inizio di una duratura collaborazione con il partner tedesco, per la generazione di energia elettrica da fonti tradizionali, da pale eoliche e nel futuro anche da altri tipi risorse energetiche”. Parole incoraggianti anche da Wagner, secondo cui “l’azienda è pronta a collaborare con l’interlocutore siriano sia per la costruzione di centrali alimentate da gas naturale (di cui la Siria detiene importanti riserve nda) che da fonti rinnovabili”.

L’avanzata del legittimo governo siriano contro i ribelli, finanziati soprattutto dalle monarchie sunnite e dalla Turchia, si gioca anche sul piano economico e non è certo un segreto che fra i primari obiettivi degli oppositori di Assad figurino soprattutto le infrastrutture di trasporto, le centrali elettriche e le raffinerie. L’accordo con l’impresa europea, nonchè gli ultimi sviluppi bellici, potrebbero quindi rivelare un’inversione di tendenza importante, anche alla luce delle sanzioni contro le aziende siriane, varate dall’Unione Europea all’inizio della guerra nel 2011.

Armando Haller

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here