Roma, 11 dic – Blocco aereo senza precedenti negli Stati Uniti. Tutti i voli sono rimasti a terra, fermi, bloccati per ore. Come mai? Quel che è certo è che improvvisamente c’è stato un gravissimo problema al sistema informatico della Federal Aviation Administration (Faa).

Quest’ultima ha annunciato poco fa di aver revocato la sospensione dei voli negli Usa a seguito di un problema al sistema di notifica delle missioni aeree, ma la causa non è stata ancora accertata. Si è trattato di un guasto o di un clamoroso cyberattacco?

Stati Uniti, tutti i voli a terra: cosa è successo

La Casa Bianca non si sbilancia, affermando di non avere “alcuna prova” di un cyberattacco “fino a questo punto”. Sta di fatto che l’autorità aeronautica Usa ha deciso di fermare tutti i voli negli Stati Uniti fino alle 9:30 ora locale (le 15:30 in Italia), prorogando di un’altra mezz’ora l’orario inizialmente stabilito. “Stiamo lavorando per ripristinare il sistema di notifica delle missioni aeree”, ha detto la Federal Aviation Administration. “Stiamo eseguendo i controlli finali di convalida e ripopolando il sistema. Sono interessate le operazioni in tutto il sistema dello spazio aereo nazionale. Forniremo aggiornamenti frequenti man mano che faremo progressi”.

Intanto FlightAware segnala ritardi per oltre 7.000 voli, di cui 1.230 in entrata o in uscita dagli Stati Uniti. In totale, i voli cancellati sono 1.354, dei quali 99 in entrata e in uscita dagli Stati Uniti.

Biden: “Non so cosa sta accadendo”

“Ho appena parlato con Buttigieg (il segretario americano dei Trasporti, ndr)”, ha dichiarato il presidente americano, Joe Biden alla stampa, mentre lasciava la Casa Bianca. “Non sanno quale sia la causa. Ma sono stato al telefono con lui negli ultimi 10 minuti. Ho detto loro di riferire direttamente a me quando lo scopriranno. Gli aerei possono ancora atterrare in sicurezza, ma non decollare adesso”.

Mentre Karine Jean-Pierre, portavoce della Casa Bianca, fa sapere che “in questo momento non ci sono evidenze di un cyberattacco, ma il presidente ha dato istruzioni al dipartimento dei Trasporti per una piena indagine sulle cause. La Faa fornirà regolari aggiornamenti”.

La Redazione

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta