valeria solesin italiana parigi
Valeria Solesin, la dottoranda italiana morta nell’attacco al Bataclan di Parigi

Parigi, 15 nov – Valeria Solesin, la studentessa veneziana 28enne dispersa dopo gli attacchi terroristici di Parigi, sarebbe morta.

“Purtroppo Valeria è morta”: la drammatica rivelazione arriva per bocca di Corrado Ravagnani, padre di Andrea, il fidanzato della ragazza. Valeria Solesin era insieme a lui il venerdì sera al Bataclan, dove gli attentatori hanno fatto fuoco sulla folla presente per ascoltare un concerto. Nel locale hanno trovato la morte 89 persone, fra cui anche la dottoranda in demografia alla Sorbona.

La triste conferma arriva anche dal padre della ragazza: “Mi pare di capire che Valeria sia morta già venerdì, lo abbiamo appreso dal fidanzato e dagli amici. Non abbiamo avuto nessuna notizia dalla Farnesina ma lo abbiamo appreso attraverso il fidanzato e gli amici che hanno seguito la vicenda lì a Parigi e avrebbero avuto notizie della sua morte”.

Secondo quanto risulta all’agenzia Agi, l’ambasciatore ambasciatore a Parigi, Giandomenico Magliano, insieme al console Andrea Cavallari, si stanno recando a place Mazas dove si trova la camera ardente della giovane.

Roberto Derta

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here