Il Primato Nazionale mensile in edicola

tennessee bibbiaNashville, 5 apr – I fondamentalisti islamici hanno molto da imparare dall’Occidente. Ma non parliamo di tolleranza, diritti civili e tutte queste menate. Qui si tratta proprio di fondamentalismo, dove a impartire la lezione è (come al solito) la più “grande democrazia del mondo”. Il Senato del del Tennessee ha infatti approvato un progetto che rende la Bibbia il libro ufficiale dello Stato. Il Tennessee si trova nel sud degli Usa ed è tra i territori che registrano la più alta densità di cristiani protestanti, soprattutto evangelici.

Uno Stato che è parte integrante della cosiddetta “Bible Belt” (letteralmente la “cintura della Bibbia”) americana, un’area che comprende diversi stati del sud, che ora sconfessa direttamente la sua stessa Costituzione, dove è sottolineato come “nessuna preferenza va data per legge a una religione”. Una bella grana per il governatore del Tennesee Bill Haslam, che ancora non ha sciolto le riserve sul suo eventuale veto. In ogni caso il Senato del Tennessee, saldamente a maggioranza repubblicana non ha avuto dubbi: con una votazione di 19 favorevoli e 8 contrari la Bibbia è diventata libro ufficiale dello Stato.

Davide Romano

 

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Mettere sullo stesso piano Arabia, Iran, Pakistan, Malesia, Turchia con il Tennessee mi pare un po’ azzardato….

Commenta