siria_giovaniRoma, 15 set – Malgrado quattro anni di guerra e l’aperta ostilità di tutti i Paesi occidentali, la Siria di Assad riesce comunque ad aggirare l’isolamento grazie a incontri politici e culturali volti ad aprire la nazione araba ai visitatori stranieri. Uno di questi sarà la Conferenza Internazionale per i giovani che si terrà a Damasco dal 20 al 24 settembre 2015.

Al meeting parteciperà anche una delegazione di giovani italiani, inquadrati sotto il coordinamento del Fronte Europeo per la Siria.

“La conferenza – spiega un comunicato del Fronte – sarà un importante evento, organizzato dalla società civile siriana, e tavolo di dialogo, interazione e discussione tra i giovani provenienti da numerosi paesi del Mondo e la gioventù siriana. L’iniziativa, incentrata su numerose attività artistiche e culturali, mostrerà gli aspetti più profondi della storia, del patrimonio archeologico e della dinamicità della società siriana, nonostante le difficoltà e le enormi distruzioni causate dalla guerra”.

Il Fronte Europeo per la Siria, continua la nota, è la “principale organizzazione solidale in sostegno al popolo siriano” e parteciperà all’incontro “con una folta delegazione composta principalmente da rappresentanze studentesche, giovani giornalisti e fotografi”.

Non è la prima volta che questo coordinamento italiano si reca in territorio siriano: “Questa nostra terza missione in Siria, in partenza tra pochi giorni, sarà una nuova opportunità per consolidare le relazioni con il popolo siriano, in particolar modo i giovani, portare la solidarietà per l’enorme tragedia che sta attraversando e stabilire nuove collaborazioni e sinergie in ambito culturale e solidale”.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here