siria_giovaniRoma, 15 set – Malgrado quattro anni di guerra e l’aperta ostilità di tutti i Paesi occidentali, la Siria di Assad riesce comunque ad aggirare l’isolamento grazie a incontri politici e culturali volti ad aprire la nazione araba ai visitatori stranieri. Uno di questi sarà la Conferenza Internazionale per i giovani che si terrà a Damasco dal 20 al 24 settembre 2015.

Al meeting parteciperà anche una delegazione di giovani italiani, inquadrati sotto il coordinamento del Fronte Europeo per la Siria.

“La conferenza – spiega un comunicato del Fronte – sarà un importante evento, organizzato dalla società civile siriana, e tavolo di dialogo, interazione e discussione tra i giovani provenienti da numerosi paesi del Mondo e la gioventù siriana. L’iniziativa, incentrata su numerose attività artistiche e culturali, mostrerà gli aspetti più profondi della storia, del patrimonio archeologico e della dinamicità della società siriana, nonostante le difficoltà e le enormi distruzioni causate dalla guerra”.

Il Fronte Europeo per la Siria, continua la nota, è la “principale organizzazione solidale in sostegno al popolo siriano” e parteciperà all’incontro “con una folta delegazione composta principalmente da rappresentanze studentesche, giovani giornalisti e fotografi”.

Non è la prima volta che questo coordinamento italiano si reca in territorio siriano: “Questa nostra terza missione in Siria, in partenza tra pochi giorni, sarà una nuova opportunità per consolidare le relazioni con il popolo siriano, in particolar modo i giovani, portare la solidarietà per l’enorme tragedia che sta attraversando e stabilire nuove collaborazioni e sinergie in ambito culturale e solidale”.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here