Roma, 12 ago – Tutto pronto per la traversata dell’Atlantico in barca a vela che vedrà come protagonista Greta Thunberg. La sedicenne ambientalista svedese infatti ha scelto questo mezzo per recarsi al vertice Onu sul clima, in programma a settembre a New York. “Buone notizie! Andrò al vertice delle Nazioni Unite sul clima a New York, alla Cop 25 a Santiago e ad altri eventi lungo la strada. Mi è stato offerto un passaggio sulla barca a vela Malizia II. A metà agosto saremo in viaggio attraverso l’Oceano Atlantico dalla Gran Bretagna a New York”, aveva così annunciato. Non una zattera qualsiasi, ma una lussuosissima imbarcazione a vela da regata messa a disposizione dalla Fondazione Principe Alberto di Monaco II. Una mossa a metà tra la segnalazione di virtù e la lezioncina (ennesima) declamata dalla prima della classe dell’ecologismo da supermercato, che dubitiamo riuscirà a raccogliere proseliti: la gente normale viaggia sugli scassoni di Ryanair. Non tutti abbiamo due settimane di tempo per raggiungere la meta, né, del resto, siamo amici del principe che ci presta la barchètta. Quindi, quale sarebbe il “buon esempio” visto che nessun essere umano normale potrebbe mai replicarlo? Riuscirà poi la svedese dagli occhi assenti a risultare simpatica a qualcuno che non fosse già suo fan sfegatato? Dubitiamo anche di questo.


Un secchio per Greta

Sarà forse per questo che il Corriere si è affrettato ad intervistare Boris Herrmann, lo skipper tedesco che ha offerto alla Thunberg di accompagnarla via mare. Ed Herrmann si è a sua volta affrettato a spiegare che le condizioni a bordo saranno durissime – come se dovessimo complimentarci con lei per la vacanza alternativo spartana, posizionata tra la coccola di un capo di Stato e un passaggio televisivo. O come se dovessimo dimenticarci dei suoi privilegi. Il 38enne, vicecampione europeo nella categoria 505, spiega che sulla nave non ci sono servizi igienici ma soltanto un secchio dove espletare le proprie funzioni fisiologiche. Il cui contenuto verrà poi buttato nell’oceano, i pesci ringraziano.

A bordo della nave saranno in cinque: Greta, suo padre, Herrmann, Pierre Casiraghi e l’immancabile cameraman che da mesi segue la ragazzina per documentare i suoi spostamenti. E’ prevista a breve l’uscita di un documentario per glorificarne l’operato. «La nostra è una barca da competizione, il bagno semplicemente non è previsto». E non c’è nemmeno una doccia: a bordo solo due brandine, cavi e strumentazione di bordo, un generatore ad idrogeno e un impianto a pannelli solari. Un fornelletto da campeggio per la cucina «Ma ci siamo organizzati per garantire la dieta vegana di Greta». Possiamo tirare un sospiro di sollievo. Un viaggio pericoloso? «Per le oltre 3 mila miglia della traversata, saremo sempre in contatto con un team a terra, pronto ad intervenire in caso di necessità. In 12 giorni dovremmo farcela».

Cristina Gauri

9 Commenti

  1. immagino che il mitico “team di terra” nella malaugurata ipotesi di naufragio del veliero NOWC intervenga parimenti in barca a vela o remi,non a bordo degli inquinanti elicotteri SAR…giusto ?

    in ogni caso poveri pesci al seguito del veliero NOWC…

  2. Cosa hanno a che fare gli Eroi Spartani con una vita di merda?
    Erano guerrieri …. mica sporcaccioni !
    Erano organizzati come saranno poi i Legionari Ronani .

    I velisti , nonostante le barche abbiano wc chimici , la fanno fuoribordo …. ma come usano gli sporcaccioni /straccioni per non dover vuotare (costa) il pozzetto simil fossa biologica , lo fanno anche i camperisti … stesso motivo da pezzenti .

    Spiegate a gretina che le deiezioni umane , al contrario di quelle animali , INQUINANO ! e dunque DEVONO essere trattate , siano nobili o borghesi … la + grande cloaca di franza col re sole era
    Versailles !

    Noi avevamo le thermae e acquedotti da … 1.000 anni !
    Ah già , abbiamo anche il bidet ! Che con un nome simil franzuso è “cosa nostra”.

  3. Sfuttare minorenni, per di piu’ con handicap come Greta,per i messaggi mondialisti delle oligarchie occulte bancarie è una cosa infame che denota il loro livello di immoralità.
    Perdipiu’ è anche controproducente in quanto chi ha l’asperger, o autismo ad alto funzionamento, è caratterizzato da una mancanza di empatia e capacità di comprendere le emozioni degli altri e quindi è anche meno in grado anche di trasmetterle. Ed è un danno che viene fatto alla stessa Greta che un giorno si potrà accorgere di essere stata usata senza alcun scrupolo.Forse è stata scelta dai poteri forti per il suo specifico handicap, in cui il mondo viene catalogato in nero o bianco con certezza acritica necessaria ad una comprensione semplificata.

  4. Il mostriciattolo svedese se ne va a fare la gitarella a New York con barca extralusso gentilmente (!) offerta da Pierre Casiraghi, ma ecosostenibile e rispetto dell’ambiente. Anche senza doccia, perchè la doccia e i water sprecano e quindi sarebbe meglio non farsela e non tirare lo sciacquone, come disse seriamente tempo fa il presidente WWF, per dimostrare che è da questi deliri ha imparato (ho è stato fatto imparare) il mostriciattolo psicopatico. Che dire di noi gretti uomini provinciali, che non vogliamo rinunciare all”auto diesel, magari perchè non si hanno i soldi per comprarne una nuova…
    Noi gretti uomini provinciali che ci ostiniamo a mangiare carne, magari perchè la dieta vegana ha i suoi costi è non ha affatto nessun beneficio per la salute umana..
    Noi gretti uomini provinciali che continuiamo a usare aerei, bus e treni non ecosostenibili, forse perchè non abbiamo un principe azzurro che ci invita gentilmente nella sua barca extralusso….
    Sono diventato un tifoso del riscaldamento ambientale, spero che si innalzino i mari che spazza via un bel pò di queste merde dal mondo! Questo sì, sarebbe veramente salutare!
    P.S.: Ho anche una coscienza ambientalista, infatti penso ai quei poveri pesci che dovranno assaggiare la merda di quel mostriacciatolo psicopatico. Poveri pesci….

  5. Ma casiraghino … è lo stesso pirla che ha distrutto 4 o 5 anni fa sulla Ventimiglia / Genova una Pagani Zonda (costo 1,5 mio €) pensando di essere un pilota ,?

    Poi sono arrivati (o già lo seguivano) i gendarmi monegaschi IN ELICOTTERO , ed hanno impedito alla stradale di fare rilevamenti ad un loro, forse ubriaco … (sich!) diplomatico …..

    Fortuna , nessun danno a persone , manco il pirla .

    A Berlusca Jr fecero il palloncino dopo un incidente … stessa strada , incidente NON provocato da stupidità. … Montecarlo manco è nella UE ….

  6. Se ripenso a cosa mi passava per la testa quando avevo la sua età, per Greta non riesco a provare avversione (probabilmente, anche tu che leggi a 16 anni un gran che più “in quadro” — è normale che sia così). Diversa, molto diversa, la mia reazione nei confronti di chi la “amministra”. E qui mi fermo.

  7. Caro “ugo” , pienamente d’accordo , a 16 anni avevo in mente 3 cose :
    sport (anche praticato)
    moto
    figa

    Questo non mi impediva di sapere che i cambiamenti climatici CONSISTENTI
    sono dovuti ad attività vulcanica , asse terrestre ed attività Solare .
    Il resto sono cazzate come il buco dell’ ozono
    (sparito …)

Commenta