Il Primato Nazionale mensile in edicola

Iniziare con un conto demo di trading è ritenuta una mossa vantaggiosa tra gli investitori meno esperti, ma anche da trader curiosi alla ricerca delle piattaforme migliori in termini di efficienza e profitti.

Il motivo è molto semplice: è uno strumento ricco di potenzialità da poter sfruttare a proprio favore, così da iniziare a muovere i primi passi tra i mercati finanziari senza commettere errori banali.

Una volta compreso il meccanismo di una simulazione di trading, potrebbe risultare molto più semplice ottimizzare i propri rendimenti e registrare risultati positivi.

Questo articolo propone una guida al trading online di borsainside.com, così da approfondire molti aspetti relativi a quest’attività finanziaria online.

Trading online: cos’è un conto demo?

Fare trading online, cioè interessarsi alla negoziazione di determinati asset quotati sui maggiori mercati, implica due requisiti necessari e in stretto legame tra loro: teoria e pratica.

Naturalmente, si tratta di un’attività potenzialmente rischiosa, soprattutto se si è alle prime armi e non si conoscono ancora bene le strategie da applicare.

In questo caso, entra in gioco il conto demo: una simulazione con cui testare l’efficacia della teoria appresa e verificare, operando su mercati reali, le probabilità di rischio legate alle posizioni assunte.

In più, potrebbe essere un semplice espediente per conoscere meglio la piattaforma selezionata, così da sapere già quali strumenti fanno al proprio caso.

Si utilizza del denaro virtuale su una piattaforma speculare a quella reale per permettere a chiunque di approfondire, ed eventualmente, migliorare le proprie capacità da trader.

La maggior parte dei broker consente di iniziare con un conto demo gratuito e ampiamente flessibile. Il tutto non fa altro che agevolare i novizi trader, ancora timorosi di non raggiungere gli obiettivi stabiliti.

Conto demo: è un supporto valido?

Molti trader decidono di lanciarsi, senza riflettere, nelle negoziazioni online. Bisogna prestare molta attenzioni alle operazioni da effettuare: il trading online non è un gioco.

Partendo dal presupposto che nessun investimento è mai totalmente sicuro ed esente da rischi, è sempre bene valutare bene la situazione in cui ci si trova e non spingersi oltre le proprie possibilità.

Per tale ragione, cominciare con un conto demo è l’ideale per acquisire familiarità con gli strumenti finanziari, applicare la teoria studiata e arginare il timore di perdere il proprio capitale.

La gestione del proprio denaro, così come la gestione del rischio e delle proprie emozioni sono elementi essenziali per un trading vincente.

Dunque, partire da un conto demo, gratuito ed illimitato, non farà altro che aiutare gli investitori a districarsi tra le complesse dinamiche che regolano i mercati e condurli verso strategie e metodologie ben studiate, nonché applicate senza incappare in errori che potrebbero gravare concretamente sui propri rendimenti.

Come aprire un conto demo

Aprire un conto demo è un’operazione molto più semplice e veloce di quanto si possa ritenere.

In effetti, sarà sufficiente accedere alla piattaforma fornita dal broker selezionato. In questo caso, si consiglia di prestare particolarmente attenzione al broker, in quanto non sono rari i casi di truffe.

Prima di tutto, dunque, bisogna verificare che la piattaforma rispetti le normative stabilite da specifici enti, il cui interesse principale è tutelare gli stessi trader.

Successivamente, si potrà operare in totale sicurezza. Di conseguenza, bisognerà selezionare la dicitura “conto demo” invece che “conto reale” e fornire i propri dati.

In realtà, la modalità demo richiede meno dati rispetto all’apertura di un conto reale. Una volta eseguito tale procedimento, la piattaforma sarà subito utilizzabile, così da rendersi immediatamente operativi.

I trader, una volta sicuri delle proprie strategie e capacità, potranno convertire il conto demo in un conto reale e dedicarsi, in maniera autonoma, alla gestione del proprio portafoglio online.

Commenta