Investire in borsa è sempre stato uno dei metodi di guadagno più apprezzati da parte degli investitori, siccome permette di guadagnare somme di denaro anche particolarmente rilevanti grazie al semplice andamento del mercato in borsa. Con la nascita delle criptovalute, tuttavia, questo genere di operazioni di investimento è cambiato moltissimo, poiché le monete digitali criptate in questione permettono di vedere i propri capitali moltiplicati in pochissimo tempo. Per questo motivo le criptovalute sono diventate uno degli asset più apprezzati da parte degli investitori, che hanno visto in loro un altissimo potenziale di guadagno.



Il motivo grazie al quale queste valute digitali rappresentano un’opportunità di guadagno così rilevante dipende dalla loro natura criptata; in pratica queste monete elettroniche, tra le quali le più famose sono il Bitcoin e l’Ethereum, non sono collegate a nessuna banca centrale. Di conseguenza il loro valore dipende direttamente dagli investimenti e dall’interesse pubblico nei loro confronti.

Un esempio pratico che può rendere bene l’idea di quanto è possibile guadagnare con le criptovalute è il Bitcoin stesso, che venne lanciato sul mercato al valore di un centesimo di dollaro (USD), arrivando a costare più di 100 dollari nel 2013. Potrebbe sembrare un guadagno altissimo per tutti coloro che hanno investito immediatamente nel progetto, ma non è nulla se si considera l’apice raggiunto nel 2021, che equivale a 60.000 dollari per unità.

Anche se le criptovalute rappresentano una delle opportunità di guadagno più rilevanti nel trading online, non bisogna assolutamente sottovalutare il loro principale aspetto negativo, ovvero l’alto rischio di perdita.

I rischi delle criptovalute


Uno degli aspetti più importanti che bisogna prendere in considerazione prima di decidere se investire nelle criptovalute è il loro altissimo margine di rischio. Il motivo che rende questo tipo di asset così pericoloso dipende sempre dall’elevata volatilità di mercato delle criptovalute: come ricorda anche bitcoin profit, il fatto di non essere collegate a nessuna banca centrale permette al valore delle valute elettroniche criptate sia di salire vertiginosamente, sia di crollare. È vero che le criptovalute possono raddoppiare il proprio valore anche in una sola settimana, ma è anche vero che spesso queste ultime subiscono dei dimezzamenti sul proprio prezzo di mercato, stabilizzandosi su quella cifra per mesi.

L’unico modo per limitare i rischi è cercare di guadagnare tramite le criptovalute e informandosi in maniera esaustiva sui singoli progetti e le loro prospettive di crescita. Inoltre è importante ricordare di non investire mai somme di denaro troppo rilevanti per il proprio stile di vita, poiché un’eventuale perdita su un investimento del genere potrebbe compromettere in maniera significativa la propria situazione finanziaria generale.

In conclusione, per iniziare ad investire in criptovalute bisogna affidarsi ad un broker online o ad un servizio di cryptocurrency exchange. Ne esistono molti, per cui basta semplicemente informarsi riguardo i più utilizzati al momento (attualmente Etoro, Binance e Coinbase).

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta