Il Primato Nazionale mensile in edicola

immigratiRoma, 25 set – Abitate a Roma e non vi bastano gli 80 euro di Renzi? Tranquilli, se ospitate un rifugiato ne avrete altri 30 al giorno. La trovata è del sottosegretario all’Interno con delega all’immigrazione Domenico Manzione che ha presentato una proposta specifica al sindaco di Roma Ignazio Marino puntando, così dice, ad un “welfare più solidale” e a “cercare di evitare gli assembramenti”. Nel dettaglio: ogni famiglia della capitale che accetterà di ospitare uno dei circa 3 mila tra richiedenti asilo e rifugiati accolti negli ultimi due anni dal Campidoglio si vedrà accreditati 900 euro al mese, dai fondi già stanziati dallo Stato per l’immigrazione, da destinare, si intende, alle spese quotidiane dell’ospite. Il sindaco capitolino ha reagito più che positivamente alla proposta di Manzione: “Sono interessato ad approfondire questo argomento e a ragionare in concreto su come si potrebbe applicare questa sperimentazione e su come la città potrebbe accogliere il nuovo modello”. Marino ha poi precisato che “dovremmo affidare alle famiglie romane non solo i bambini, ma anche immigrati adulti” perché appunto non vi sia discriminazione di età tra aventi diritto al sussidio mensile.

Nel frattempo in Italia la disoccupazione è in crescita, a fine 2014 dovrebbe toccare il 13%, la disoccupazione giovanile a fine anno potrebbe arrivare ad uno storico 50%, mentre il 52,5% dei giovani under 25 ha un contratto di lavoro precario inferiore ai 900 euro al mese. Al momento però non sono pervenute proposte governative di “welfare solidale” per nessun cittadino italiano che rientra in queste categorie.

Intanto, mentre l’operazione Mare Nostrum è quasi unanimemente considerata un fallimento, secondo i dati diffusi da Mario Marcone, capo del Dipartimento per le libertà civili e immigrazione del Viminale, dal primo gennaio 2014 ad oggi sono sbarcati in Italia 125.876 migranti, di cui 9820 minori non accompagnati. Il governo ha investito 247 milioni per un totale di 19.400 posti letto reperiti attraverso le regioni. “Il nostro unico obiettivo sarà la sponda occidentale” cantavano i Led Zeppelin in Immigrant Song, una canzone che parla di tutt’altro ma che involontariamente appare profetica. A questo punto spetta al tavolo nazionale sull’immigrazione valutare la proposta del sottosegretario all’interno e dare il via libera definitivo. L’idea è quella di estendere il provvedimento dei 30 euro a tutta Italia.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta