Il Primato Nazionale mensile in edicola

MinoriRoma, 29 mar – La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva la legge che vieta il respingimento dei minori stranieri non accompagnati. In base alla nuova norma i minorenni che arrivano in Italia da qualunque Paese estero e senza essere accompagnati dalla famiglia non potranno essere respinti e avranno al contempo gli stessi diritti dei loro coetanei italiani. La legge è stata approvata oggi con 375 voti a favore, soltanto 13 i contrari e 41 gli astenuti. In pratica ha votato a favore anche la gran parte dei deputati di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Per il sottosegretario alla Presidenza, Maria Elena Boschi, si tratta di “un’altra legge giusta, la legge sui minori non accompagnati. Giusta e umana”. La Boschi si è detta per questo: “orgogliosa del lavoro che stiamo facendo”. L’unica voce contraria sembra essere quella di CasaPound: “E’ una legge assurda a favore dei ‘minori non accompagnati’ che sbarcano in Italia – afferma Simone Di Stefano, vicepresidente del movimento – ‘Minori non accompagnati’ come lo stragista che a Berlino massacrò sotto al TIR dei poveri innocenti e che arrivò in Italia proprio come ‘minore non accompagnato’. O come i sedicenni magrebini già ospiti nei centri d’accoglienza che la sera spacciano e si prostituiscono alla stazione Termini”. A destare perplessità è poi la decisione di assegnare ai minori stranieri non accompagnati gli stessi diritti dei loro coetanei italiani, una sorta di ius soli rivisitato insomma.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta