Roma, 4 set – “Governo del Pd, i Cinque Stelle fanno da tappezzeria“. Così Matteo Salvini in diretta video su Facebook. Il leader della Lega ha attaccato pesantemente il nuovo governo giallofucsia, facendo un sarcastico ritratto dei principali ministri appena nominati.

Ecco come ha dipinto i nuovi ministri

Sul ministro della Sanità, Roberto Speranza: “Andava a bordo delle navi delle Ong e faceva il parlamentare di Leu. Un partito che se andassimo a votare ora prenderebbe lo zero virgola”.


Sul ministro dei Trasporti, Paola De Micheli : “Ha un trascorso nella conservazione dei pomodori, con alterne sfortune. Dalla conserva di pomodoro alla Tav. Peggio di Toninelli non si può fare? Mai dire mai. Era pure commissario per la ricostruzione dopo il terremoto in Umbria? Alla faccia dei risultati”.

Sul ministro della Cultura, Dario Franceschini: “Ha sopravvissuto a tutto e a tutti. Uno di quegli uomini che governerà in futuro anche con la Befana, con Pippo, con Pluto“.

Sul ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti: “Una delle sue prime proposte: si tassino le merendine per aumentare gli stipendi agli insegnanti. Non è una cazzata, o meglio lo è”.

Sul ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova: “Qui si sfiora il top. Relatrice della legge Fornero. Ma che bel cambiamento. Una vita in Cgil. Come si fa a stare al governo senza la Cgil”.

Sul ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede: “Confermato uno che dopo un anno ha partorito una riformina. Ma è amico di Conte, dunque la competenza arriva dopo“.

Sul ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: “Non parlo male e non rispondo agli insulti. Ma uno passa in 15 giorni dal ministero dello Sviluppo economico a quello degli Esteri. Potere della sopravvivenza e della poltrona”

Sul ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: “Uno che arriva direttamente da Bruxelles, tanto amato dai poteri forti. Adesso fa il ministro dell’Economia in Italia. C’è un video incredibile di questo Gualtieri del Pd, dove diceva che il voto degli italiani non conta un cazzo. Dice che ci sono cose più importanti delle elezioni”.

Sul ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese: “Hanno messo un ex prefetto. Non un politico. Sono a disposizione per dargli consigli, ma se dovessi vedere che i porti si riaprono e che il fiume riparte faremo battaglia ovunque”.

Governo di 100 poltronari

Questo governo ha già detto di “voler una nuova legge sull’immigrazione”, ha detto Salvini. “Sento odore di business. Vi ricordate le false cooperative e Mafia Capitale?”. Infine l’ex vicepremier si rivolge al presidente della Repubblica: “A Mattarella non viene da ridere di fronte a tutto questo? Non era meglio andare al voto? Nei prossimi giorni sulla mia pagina tirerà fuori tutti gli scandali e i conflitti di interesse di questo governo. E’ il governo di 100 poltronari”.

Alessandro Della Guglia

Commenti

commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here