Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 23 set – Mattia Santori, mirabolante portavoce delle Sardine, ha un’indubbia capacità: far parlare di sé. In politica non è cosa da poco, quindi in un certo senso chi lo dava per eclissato dovrà ricredersi. Peccato che tra un fantomatico ritiro in un eremo e un criptico post social, sia riuscito a rimediare pure l’ennesima figuraccia da capogiro. Santori si è infatti messo a denunciare il traffico di Bologna percorrendo la carreggiata contromano, nella corsia dei bus. Come se non bastasse, per essere sicuro di non passare inosservato, ha girato la scena con lo smartphone.



Santori contromano

“Questa è via Saragozza alle 18 di un martedì sera. Coda continua da Porta Saragozza, macchine incolonnate da mezz’ora e residenti (ancora una volta) attoniti. Questo – scrive Santori su Facebook – è quello che succede quando il calendario delle partite lo decide un’emittente televisiva privata come DAZN, che guarda ai suoi interessi e non considera che spesso gli stadi in Italia sono situati in quartieri centrali e residenziali. Questo è quello che succede quando, nel 2021, nessuno ha mai affrontato seriamente la gestione dello spazio pubblico e della vivibilità urbana”. E chi altro se non lui poteva affrontare il grosso guaio del traffico cittadino?

Il candidato Pd e il traffico causato da Dazn

Sta di fatto che non appena si è accorto di aver compiuto una clamorosa gaffe – ovvero quando verosimilmente qualcuno gliel’ha fatta notare – la sardina è corsa a rimuovere da Fb l’imbarazzante video girato alla guida di uno scooter. Piuttosto superfluo, a questo punto, far presente a Santori che il “campionato spezzatino” non lo ha deciso Dazn, ma purtroppo in Italia c’era già prima con le altre emittenti private che lo mandavano in onda. Eppure per il candidato del Pd nelle liste bolognesi alle elezioni di ottobre, di qualcuno la colpa del traffico stradale dovrà pur essere. Non è che si può puntare il dito anche su chi il capoluogo emiliano lo amministra da anni, va trovato un capro espiatorio all’occorrenza. Ovvero alla portata di video da girare contromano.

Alessandro Della Guglia



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Ma dai!
    Sempre ad accanirvi!
    Mica è colpa sua se c’è solo sinistra nel suo DNA è non vede altro.

    Comunque visto il difetto congenito, per la sua salute, mi permetterei di consigliargli il Regno Unito o ancora meglio, per noi, l’Australia se vuole continuare a guidare e non abbandonare anzi tempo questa terra a causa di un frontale contro un autobus 😀

Commenta