Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 ago – “Niente scuse per chi non si vaccina, stanno partendo le lettere di sospensione per 4.500 medici“: così il governatore della Toscana Eugenio Giani annuncia la linea dura su Facebook. “Chi non intende vaccinarsi non può prendersi cura degli altri”, afferma l’esponente del Pd.



Giani dichiara guerra ai no vax: “Stiano a casa”

Il presidente della Regione Toscana ha approvato le lettere di sospensione per il personale sanitario no vax. Ha anche sottolineato che lotterà “fino alla fine con coloro che non si vogliono fare il vaccino”. Ai microfoni di Sky Tg24 Giani ha dichiarato: “Chi si è vaccinato e ha dimostrato la sua attenzione per la comunità, è giusto che con il green pass possa andare ovunque. Chi non si è vaccinato non può vivere le condizioni del vaccinato. E quindi stia a casa. A loro dico che devono avere una grande crisi di coscienza. Perché significa che prevale la loro dimensione egoistica. E la comunità – ha concluso il governatore toscano – verso chi fa prevalere la dimensione egoistica gli fa presente che è libero di farlo, ma è bene che stia a casa”.

Black Brain

L’esponente dem: “Fuori dai luoghi pubblici”

La lotta senza quartiere contro chi non intende vaccinarsi per Giani è tale che vuole proibire ai no vax di accedere ai luoghi pubblici. “Lotterò fino alla fine con coloro che non si vogliono fare il vaccino. Il nostro è un atteggiamento di assoluto rispetto fino al 30 settembre, dopo tiriamo le somme della nostra campagna vaccinale e chi non ha fatto il vaccino non ha più scuse”, ha avvertito. “Dopo quella data chi non ha fatto il vaccino sta a casa: queste persone non si provino a venire nei luoghi pubblici, perché la loro non vaccinazione per scelta è una cosa inconcepibile nell’economia e nell’interesse di una comunità che vuole superare l’emergenza sanitaria”, ha ribadito interpellato dall’Ansa.

“In Toscana un milione di non vaccinati, di cui 500mila bambini e esenti”

Sul fronte della campagna vaccinale, Giani ha detto che in questo momento i non vaccinati in Toscana sono “un milione. Di questi 500mila non saranno mai vaccinati, mi riferisco ai bambini da 0 a 12 anni e alle persone con particolari patologie“. L’altro mezzo milione dunque sono i toscani che ancora non hanno potuto fare il vaccino oppure non intendono farlo. A tal proposito Giani ha ricordato che “per andare in zona gialla bisogna arrivare al 15%. Noi oggi occupiamo poco più di 400 posti in ospedale, quando per il Covid ne abbiamo a disposizione più di 5.000. Poi, certo, sono preoccupato, lo sarò finché ci sarà una diffusione del Covid. È comunque un virus diverso. In passato con 700 contagi avevamo 70 persone in ospedale, oggi ne abbiamo 18″.

Ludovica Colli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Pura ipocrisia, ma questo arrogante signore si domanda come mai tutti questi medici preferiscono essere sospesi piuttosto che vaccinarsi? Forse no perchè l’idiozia di sinistra gli sta offuscando il cervello.

  2. Governatore democratico Giani: desidereremmo partecipare a certe decisioni capestro; potrebbe anche essere che decidiamo di cambiare medico e preferire uno piuttosto scettico e quindi con maggiori capacità diagnostico-critiche. A questo punto, dove ti attacchi?

Commenta