Verona, 24 dic – Alle 18.30 di oggi, rigorosamente in video-conferenza, si riunirà il consiglio comunale di Verona.  Tra le proposte di delibera in programma  la numero 20 è a dir poco peculiare: presentata un anno fa dal consigliere comunale leghista Alberto Zelger, schiede la revoca della cittadinanza onoraria a Roberto Saviano.



La richiesta di revoca per Saviano

Inizialmente la proposta per questa revoca era diversa. Alla seconda stesura, comunque, emerge che il problema della cittadinanza onoraria data a Saviano è relativo alle spesso acide e fuori luogo uscite su Salvini e Meloni. Non a caso, la proposta è appoggiata dai consiglieri comunali della Lega e di Fratelli d’Italia.

La sinistra insorge: “Preferiscono le mafie”

Il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco protesta: “La logica è sempre quella punitiva: i meriti dello scrittore vengono annullati perché il suo pensiero non è in linea con l’ideologia leghista. Nella prima stesura della proposta l’accusa a Saviano era di essere entrato in forte polemica con Salvini per il caso del sequestro delle navi di migranti. Nella seconda stesura l’accusa era data da una presa di posizione di Saviano sulla liberalizzazione delle droghe. Nella Verona bigotta immaginata da Zelger e altri consiglieri di maggioranza, ogni ragionamento o proposta su temi controversi devono essere messe al bando. Secondo un tipico pensiero ipocrita e bigotto anche le mafie, purché discrete, sono preferibili a persone pur oneste ma che si permettono di avvelenare le menti mettendo in discussione l’autorevolezza di Salvini e Melon”. In un sol colpo, dunque, il consigliere comunale ignora uscite dell’autorevolissimo bardo cosmopolita in cui ad esempio dà dei “bastardi” alla Meloni e Salvini, e accusa pure chi ha avanzato la proposta di “tifare” per le mafie.

“Saviano preso di mira per colpa di Salvini”

Anche i consiglieri comunali del Partito Democratico Federico Benini, Elisa La Paglia, Stefano Vallani si strappano le vesti: “Un miscuglio di bufale e piaggeria politica nei confronti di Matteo Salvini e di Giorgia Meloni che non meriterebbe nemmeno di venir presa in considerazione se non ci fosse un’amministrazione come questa. Saviano è preso di mira per avere criticato anche aspramente Salvini”. Chissà se queste anime belle insorgono quando viene censurato qualcuno “dall’altra parte”. Saviano è diventato intoccabile? Ha solo 41 anni, aspettate che sia morto prima di beatificarlo.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta