Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 13 dic – Boris Johnson ha stravinto le elezioni generali nel Regno Unito. Il premier conservatore ha quindi pieno mandato per rispettare la volontà popolare e portare a compimento la Brexit: il voto sull’uscita dall’Europa avverrà prima di Natale. Mentre lo spoglio è ancora in corso, i Tory hanno conquistato 364 seggi (44 in più rispetto alle elezioni del 2017) su 650 e il primo ministro – rieletto nel seggio di Uxbridge – può quindi contare ora su una maggioranza assoluta. E’ quindi una sconfitta schiacciante per i laburisti, che si fermano a 203 seggi. Con questa debacle finisce anche la leadership dell’oltranzista Jeremy Corbyn.

“Abbiamo provocato un terremoto, fino in fondo con la Brexit”

Johnson ha espresso gratitudine per la sua vittoria: “Grazie a tutti nel nostro grande Paese, a chi ha votato, a chi è stato volontario, a chi si è candidato. Viviamo nella più grande democrazia del mondo”. E sottolineando il “forte mandato ricevuto”, ha assicurato: “Abbiamo provocato un terremoto, con la Brexit andremo fino in fondo e uniremo il Paese. Il lavoro comincia oggi“.

Corbyn non si dimette: guiderà il Labour in una “fase di riflessione” 

Dopo aver ammesso un risultato “molto deludente”, invece, il leader dei Labour Corbyn (rieletto deputato per la decima volta nel collegio londinese di Islington Nord) non ha annunciato le dimissioni immediate ma ha anticipato che non sarà più lui a capo del partito “alle prossime elezioni” tra cinque anni e che lo guiderà “in una fase di riflessione” sull’esito del voto, restando in Parlamento. Per il Labour è la disfatta peggiore dal 1935. E su Twitter sale in classifica l’hashtag #CorbynOut. I liberal democratici hanno ottenuto 11 seggi ma perso la loro leader Jo Swinson, che, siccome non è stata rieletta, per legge non potrà più guidare il partito. E infatti ha annunciato le sue dimissioni.

Trump esulta su Twitter: “Ora Regno Unito e Usa liberi di fare affari”

Tra i primi a complimentarsi per il risultato il presidente Usa Donald Trump che su Twitter ha esultato: “Congratulazioni a Boris Johnson per la sua fantastica VITTORIA! La Gran Bretagna e gli Stati Uniti saranno ora liberi di concludere un nuovo vasto accordo commerciale dopo Brexit. Questo accordo ha il potenziale per essere molto più grande e più redditizio di qualsiasi accordo che potrebbe essere fatto con la Ue“.

Adolfo Spezzaferro

4 Commenti

  1. La “perfida Albione” si tira fuori dai giochi. Ho l’ impressione che dopo una “Europa” sogno infranto, ci attenda una “EuroAsia” parimenti deludente… Usa, GB e la colonia CH, la sanno lunga ! Speriamo che basti il Sovranismo, ma non italiota!

  2. ORA fuori NOI dall’ europa di SOROS !!!!!!!!! e dei cruccofrancesi !

    ITALEXIT e ostracismo per i servi monti , prodi e sardine varie !!!!!! esilio e confisca dei beni
    di debenedetti (svizzero) e agnellini (apolidi) … galera per i bildeberger

    possiamo avere una MONETA SOVRANA su base AUREA !!!!!

    USQUE AD VICTORIAM !

Commenta