Roma, 21 set – La censura politica di Facebook si abbatte anche su Vox Italiae, la neonata formazione sovranista-socialista di Diego Fusaro. La pagina ufficiale è stata chiusa, come riporta in un post il leader del movimento: “E’ ufficiale. Ci hanno bloccato la pagina di Vox Italiae. Forse perché non diciamo ‘più Europa’ e ‘decidono i mercati’. Forse perché siamo sovranisti, populisti e socialisti. Forse perché crediamo in una confederazione internazionalista di Stati sovrani, democratici e socialisti. Forse perché non ci arrendiamo e lottiamo per un’Italia all’altezza della sua storia, in cui tornino il Rinascimento e i diritti sociali. Un’Italia di chi lavora e non di chi specula vivendo in modo parassitario. Un’Italia fiera di sé e rispettosa delle altre nazioni”. “Un’Italia – sottolinea Fusaro – che non sia miserrima colonia di Bruxelles e di Washington. Un’Italia basata sulla democrazia, cioè sulla sovranità popolare nello Stato sovrano nazionale. Un’Italia degna di sé e degli spiriti magni che l’hanno fatta grande: l’Italia di Dante e di Petrarca, di Machiavelli e di Manzoni, di Vico e di Gioberti. Si può lottare e perdere. Chi non lotta ha già perso”.

Che cos’è Vox Italiae: valori di destra e idee di sinistra

“Il nostro motto è valori di destra e idee di sinistra proprio per sparigliare le carte”spiega il filosofo, che ha presentato il suo partito il 14 settembre a Roma. “Noi rivendichiamo appieno le idee della sinistra classico-marxista, non quella ‘fucsia’ e arcobaleno, ma quelle di sinistra ‘rosse’, che hanno a cuore: lavoro, diritti sociali, lotta per l’emancipazione, solidarietà. Rivendichiamo appieno anche i valori di destra come: la religione, la trascendenza, il senso della patria, il senso dell’appartenenza a un’identità“.

Dove sta l’incitamento all’odio?

In attesa di sapere le ragioni della chiusura della pagina, quello che salta agli occhi è che nelle parole di Fusaro non v’è alcun incitamento all’odio, ossia il pretesto con cui Facebook sta operando una censura politica chiudendo da giorni le pagine dei sovranisti (CasaPound in testa) e dei non allineati al pensiero unico, globalista, liberal e politicamente corretto. A questo punto ci viene da pensare che forse Facebook chiuda arbitrariamente tutte quelle pagine considerate nemiche dell’ideologia di fondo del social network, che è ovviamente ben lungi anche dalla sinistra di cui parla il leader di Vox Italiae. A Facebook evidentemente piace solo il fucsia e l’arcobaleno – per citare Fusaro – , e non vuole né nero né rosso (per non parlare del rossobruno) tra le sue pagine.

Adolfo Spezzaferro

15 Commenti

  1. Non è possibile….ancora Facebook😈
    Anche televideo ha cancellato il ..vero…risultato della piattaforma Rosseaux.
    Tutti i mass media hanno detto che ha votato il SI… il 60.1% degli iscritti.
    Mentre ha votato …si….il 60.1 dei votanti…che non corrispondono agli iscritti che sono oltre 100.0000…..ma bensì SOLO…il 35%…degli iscritti.
    Il 60.1 % del 35% dei votanti….fa 21.000 …solo….21.000…..Si.
    Il 55% non ha votato…ed il 30.1% ha votato No.
    Cosa vuol dire.❓
    Perché su Televideo Rai..non appare più il post delle 14,01 …dove era spiegato bene…..questo inganno,❓perché è stato cancellato❓ Chi ha voluto farlo cancellare❓
    Cosa è questa ..censura❓

  2. l’Italia dei trafficanti di armi. …così avete distrutto l’africa…e questa la sovranità per te filosofo del cazzo. …vi invaderemo finché non torna tutta l’africa libera e sovrana. ..la gente scappa dalla miseria ,guerre che fate contro di noi, il minimo stronzo che dovete fare è l’accoglienza e solidarietà. …

  3. I nuovi dittatori. Facebook google. Se dici qualcosa di giusto e loro censurano vuol dire che quello che dici é la verità. É matematico..se si andrà a votare , se ce lo permeteranno ancora visto che in Italia stanno facendo di tutto per impedirlo, io voteró vox. Se hai dei dubbi basta semplicemente guardare chi censura facebook e google

  4. Google non fà mettere commenti. Voteró vox se riusciamo ad andare a votare. Google e facebook ci dicono chiaramente chi stà dalla parta giusta e cioé quelli che loro censurano..é matematico

  5. Posto che per fare politica servono dei mezzi di comunicazione, sono dell’avviso che tali mezzi debbano essere privati solo nel caso in cui appartengano al politicante. In tutti gli altri casi, detti mezzi di comunicazione dovrebbero essere pubblici (dello Stato italiano) e osservarne la Costituzione.

  6. Basta fare come me, non uso più facebook da oltre 3 anni. Mi basta wattsapp per comunicare con gli amici, fb, per quanto mi riguarda, può anche fallire, non ne sento affatto la mancanza. Le idee si possono fare circolare in internet in tantissimi altri modi. Boicottiamo Zuckerberg!!!

  7. Apprezzo il Prof Fusaro , non solum sed etiam , per la qualità del suo scrivere .

    Solo degli idioti potrebbero censurarlo , non essendo lui di destra , anzi , e quindi accusarlo di fascismo o xenofobia o altro è una forzatura .

    Quindi è vero che esiste un pensiero unico “mercantilista”
    che ci vuole merci e non UOMINI .

    Questi sub-umani 🕎
    NON possono accettare idee diverse da mercato-danaro perché idee non hanno , vivono solo di economia …

    Ed io NON sono d’accordo col Prof .
    ma mi battero’ sempre perché possa dire quel che pensa ! e non sto citando a cazzo
    Francois Marie Arouet , che MAI disse questa frase …. a lui attribuita da ignoranti grullokom .

  8. Je suis “mal” ke ti sei calato ? o sei begoglionzo sotto falso nome o altro 🕎 o massone ?

    Trafficante d’armi con l’africa è il papino di carola ..
    e gli utilizzatori sono cmq bongos di merda come te !

    Volete invaderci ?
    Torna in africa ,
    oppure ….parati sumus !

    Spararti sarà un plaisir NEGRO !

    Ps : impara l’italiano prima di scrivere commenti idioti .

Commenta