Il Primato Nazionale mensile in edicola

Madrid, 31 mar – L’epidemia di coronavirus in Spagna è fuori controllo: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 849 decessi – è il nuovo record – e le vittime salgono a 8.189. I contagi complessivi sono 94.417, con un aumento di quasi 10 mila casi in un solo giorno. I ricoverati sono 50 mila, di cui 5.607 in terapia intensiva. Madrid resta l’area più colpita con oltre 27.500 contagi e 3.600 decessi. Per evitare il collasso, il ministero della Salute sta studiando la possibilità di trasferire pazienti dalle regioni che più necessitano di rianimazioni e terapia intensiva, come Madrid e la Catalogna, verso aree dove le strutture sanitarie sono meno aggravate. Nel Paese, terzo al mondo per numero di contagi, sono già oltre 12 mila gli operatori sanitari positivi e il quadro epidemico è in continuo, rapido peggioramento.

In Belgio la vittima più giovane d’Europa: una 12enne

Intanto il coronavirus in Belgio fa la vittima più giovane d’Europa: una 12enne. “E’ un evento molto raro che ci ha sconvolti”, commenta il virologo Emmanuel André nel corso di una conferenza stampa. Secondo un altro virologo, Steven Van Gucht, le condizioni della ragazzina sono peggiorate improvvisamente dopo tre giorni di febbre. Andre ha parlato di “un momento emotivamente difficile, perché riguarda un bambino”, e di un caso che ha “scosso la comunità medica e scientifica”. Le autorità non hanno fornito altri dettagli sulla giovane vittima. Andre ha aggiunto che in Belgio le persone morte per Covid-19 sono state 98 nelle ultime 24 ore, portando il totale a 705. I casi confermati di contagio sono 12.705. Le autorità, ha precisato il portavoce, si aspettano che il picco arrivi nei prossimi giorni, quando si toccherà il “punto di saturazione negli ospedali”.

Germania: 67 mila contagi e 652 vittime

Sono arrivati a oltre 67 mila i casi di contagio da coronavirus in Germania. Stando al conteggio della Zeit online, realizzato incrociando i dati del Robert Koch Institut (Rki) con quelli arrivati via via dalle strutture sanitarie locali, il numero delle infezioni si è raddoppiato in sette giorni. Le vittime sono 652. Tra le città, il numero più alto di contagi si conta a Berlino, con 2.581 casi, seguita da Monaco di Baviera con 2.501 casi. Il tasso di mortalità da coronavirus in Germania è attualmente dello 0,8%, ma il presidente del Rki, Lothar Wieler, ritiene che questa percentuale “salirà” nei prossimi giorni. L’esperto ha ripetuto che il basso numero delle vittime dipende dal fatto che la malattia sia stata individuata in fase molto precoce grazie ai tamponi a tappeto (a quanto pare nel Paese si fanno circa 500 mila test a settimana).

Ludovica Colli

1 commento

Commenta