Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 6 ott – Altra mossa clamorosa di Donald Trump. Il presidente Usa ha lasciato ieri l’ospedale Walter Reed medical center per tornare alla Casa Bianca a bordo dell’elicottero presidenziale. «Lascerò il grande Walter Reed Medical Center oggi alle 18.30. Mi sento davvero bene – aveva twittato ieri nel primo pomeriggio – Non bisogna aver paura del Covid. Non lasciategli dominare le vostre vite. Abbiamo sviluppato, con l’amministrazione Trump, conoscenze e alcuni farmaci davvero efficaci. Mi sento meglio adesso che vent’anni fa!». Una volta sceso dall’elicottero e arrivato sul balcone della Casa Bianca il tycoon si è tolto la mascherina e si è esibito in un saluto militare per ribadire e rafforzare simbolicamente il concetto del «non farsi dominare dal virus».

Per almeno sette giorni, Trump rimarrà sotto stretta osservazione, in attesa di completare la terapia sperimentale composta da anticorpi policlonali, dall’antivirale Remdesivir e dal desametasone – quest’ultimo un antinfiammatorio steroideo usato per stemperare le fasi più acute dell’infezione da coronavirus. Il medico curante del presidente, Sean Conley, rassicura sull’efficienza dello staff che si è trasferito nella residenza presidenziale: «Alla Casa Bianca c’è tutto ciò che occorre. Abbiamo una squadra di 26 persone, tra specialisti e infermieri. Il Walter Reed ci darà il supporto necessario». Insomma, «He is back» è tornato, aggiunge Conley. «Non ha febbre da 24 ore e respira normalmente. Non si è del tutto ripreso e dunque continuerà la terapia a base di remdesivir e dexamethasone. Può farlo da casa. Lo facciamo pure con altri pazienti». la cautela è comunque d’obbligo, data l’età del presidente: «Non saremo davvero tranquilli prima di una settimana».

Ma Trump non ne vuole sapere di prendere il ritorno a casa con calma, scalpita e twitta una serie di messaggi a raffica: «Tornerò presto a fare campagna. Le fake news riportano solo i sondaggi falsi». «Il più grande taglio delle tasse di sempre e un altro in arrivo. Vota!». «Legge e ordine. Vota!». «Le forze armate più forti di sempre! Vota!».

Cristina Gauri

3 Commenti

Commenta